«Le-government per un federalismo efficiente una visione condivisa, una realizzazione cooperativa»

NetworkProvider e servizi Internet

Presentato a Torino il documento di riferimento per attuare la seconda fase di sviluppo delle-government nelle Amministrazioni Pubbliche Centrali e Locali.

Come riporta il comunicato a cura dellUfficio Stampa del Ministero per lInnovazione e le Tecnologie, in occasione del convegno su Innovazione e federalismo (Torino, 8 aprile 2003), che ha visto la partecipazione attiva di tutto il sistema delle autonomie Locali, il Ministro Stanca ha presentato il documento Le-government per un federalismo efficiente una visione condivisa, una realizzazione cooperativa, con lobiettivo di fornire alle Amministrazioni centrali, alle Regioni ed agli Enti locali un quadro di riferimento condiviso in grado di garantire una attuazione coerente e coordinata dei processi di e-government in tutto il territorio nazionale. I temi sui quali è necessario avviare la concertazione, ha affermato il Ministro Stanca, non afferiscono soltanto ad un piano esclusivamente politico o di vision strategica ma deve riguardare anche un piano di realizzazione cooperativa che si attuerà attraverso la definizione di standard comuni e la definizione concertata delle architetture di sistema condivise che costituiranno elemento di riferimento dei progetti in corso ma anche dei progetti che saranno avviati in futuro. I punti proposti nel documento e sui quali partire per costruire una Pubblica Amministrazione davvero efficiente e vicina al cittadino sono linterconnessione tra tutte le pubbliche amministrazioni e tra le pubbliche amministrazioni e i cittadini attraverso la definizione di standard di sicurezza e performance comuni; lindividuazione di caratteristiche certe e sicure per gli strumenti di accesso ai servizi erogati in rete; la definizione di un modello comune per la creazione dei siti e dei portali che erogano i servizi on line; la garanzia della interoperabilità dei fornitori dei servizi on line; la realizzazione dei più importanti sistemi federati, quali ad esempio il sistema del lavoro, della sanità, del fisco, ecc. anche attraverso il riuso delle soluzioni già realizzate; la realizzazione di architetture di sistema condivise che sarà oggetto di specifici gruppi tecnici di lavoro. Durante il convegno è stato anche presentato il Primo rapporto sullinnovazione nelle regioni dItalia che, prodotto in collaborazione con i Centri Regionali di Competenza per le-government e la Società dellInformazione, illustra lo stato di avanzamento delle attività per lo sviluppo delle-government nelle regioni italiane.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore