15mila assunzioni in Ibm

Aziende

Dopo l’annuncio dei risultati raggiunti nell’ultimo trimestre, la
multinazionale conferma e aumenta il numero di nuove assunzioni.

Saranno 15mila le assunzioni in Ibm, 4.500 delle quali negli Stati Uniti, soprattutto concentrate nell’area dei servizi e dei software. A beneficiarne soprattutto i paesi emergenti, come Cina e India, ma anche l’Europa. Con i nuovi occupati, la forza lavoro di Ibm raggiungerà le 330mila unità, con un incremento del 5%; numeri che si avvicinano al record raggiunto nel 1991 da Ibm, che allora registrava 340mila dipendenti. Per raggiungere l’obiettivo, la multinazionale ha deciso di investire 200 milioni di dollari in formazione. I risultati registrati nell’ultimo trimestre, utili netti per 2.7 miliardi di dollari su un fatturato di quasi 26 miliardi, hanno ridato fiducia a Ibm, che crede nella ripresa ed è convinta che il 2004 sarà un ottimo anno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore