+2.5% il semestre di Cdc

Aziende

Fatturato in crescita e debito finanziario in calo per Cdc nel primo semestre 2004.

A contribuire ai buoni risultati raggiunti nel semestre appena concluso, la divisione distribuzione i cui ricavi sono cresciuti del 22.5%, attestandosi a quota 149.6 milioni di euro, a fronte dei 122 registrati lo scorso anno; e il consolidamento dei ricavi della divisione retail, in crescita del 2% e oggi a quota 105.8 milioni. Il fatturato complessivo si è attestato a 276 milioni con un incremento del 2.5% rispetto al medesimo semestre 2003, con un calo, -20%, del debito finanziario, passato da 37 a 30 milioni di euro. Numeri raggiunti nonostante la forte flessione della divisione Vendite dirette, che opera nell’ambito della pubblica amministrazione e nelle grandi aziende. In questo comparto il fatturato è sceso a 15 milioni contro gli oltre 38 dell’anno passato. Risultato peraltro previsto, dato che il 2003 era stato l’anno delle commesse Consip, ma superiore alle attese. Il risultato negativo non comporterà un minor impegno del distributore in questo settore, e sono già in fase di trattativa diversi contatti che potrebbero, almeno in parte, recuperare il fatturato perduto entro la fine dell’anno. “?La multicanalità dell’azienda, unica nel settore a coprire l’intera catena del valore (dalla produzione, alla distribuzione alla vendita al dettaglio) su tutti i segmenti di mercato ? ha dichiarato Giuseppe Diomelli, presidente e fondatore di Cdc – continua a rappresentare il nostro principale punto di forza, capace di assicurarci un business stabile che genera cash flow positivi”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore