3 Italia a Piazza Affari: forse a febbraio

Aziende

La quotazione è prevista nel primo trimestre

3 Italia ha nelle scorse settimane ritardato lo sbarco in Borsa, dopo il recente shopping nel digitale terrestre. L’accordo raggiunto da 3 Italia per l’acquisizione di Canale 7 ha ritardato la quotazione in Borsa, prevista per il primo trimestre 2006. La quotazione della controllata di Hutchison Whampoa , stando alle ultime indiscrezioni, non avverrà prima del 9 febbraio e l’offerta pubblica dovrebbe partire dal 23 gennaio. L’operazione sarebbe inoltre stata ridotta di un quinto, a un massimo di due miliardi di euro, a causa di una cautela nelle valutazione espressa da investitori istituzionali europei.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore