3700 tagli in Telecom Italia

AziendeMarketingMobility

3700 licenziamenti su 6.822 esuberi prospettati dal piano triennale 2010-2012. Sindacati in allarme

Telecom Italia deve affrontare un nuovo capitolo licenziamenti: tagli per 3700 posti di lavoro su 6.822 esuberi prospettati dal piano triennale 2010-2012. I sindacati sono in allarme. 3.700 posti di lavoro potrebbero essere tagliati nel corso dei prossimi undici mesi (fino al 30 giugno 2011).

Il piano esuberi è stato contestato con uno sciopero settimana scorso. Le parti hanno 75 giorni di tempo per trovare alternative ai tagli. Si parla anche di contratti di solidarietà adottati nel 2009 per i lavoratori del 1254, ma anche di cassa integrazione.

L’amministratore delegato Bernabè taglia i costi per ingraziarsi i grandi azionisti, mentre è in corso un braccio di ferro con il governo sul piano per la banda larga. Lo scontro frontale con il sindacato è dunque messo nel conto in questa strategia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore