3Com in calo

Aziende

cIl terzo trimestre del vendor segna un calo del 21%, a dispetto delle
previsioni degli analisti.

3Com non rispetta le stime degli analisti e registra un calo del 21% nel terzo trimestre terminato lo scorso 27 febbraio, con perdite a quota 85,6 milioni di dollari a fronte di un precedente 79,2 milioni. In questo conteggio però rientrano anche circa 40 milioni utilizzati per la ristrutturazione. Il fatturato del trimestre si è attestato a 171,8 milioni contro gli oltre 216 registrati nel medesimo periodo del precedente esercizio fiscale; gli analisti, invece, si aspettavano un fatturato di 176 milioni. Nonostante ciò, però, il ceo di 3Com, Bruce Clafin, che ricopre anche la carica di presidente, ritiene che il mercato stia migliorando e che gli investimenti delle aziende siano più prevedibili. I settori che stanno dando i segnali di ripresa più evidenti, pur essendo stabili i budget, sono quelli legati al wireless, alla sicurezza e alla telefonia Ip. Tutti comparti nei quali 3Com opera e dove è cresciuta di oltre il 10% sequenzialmente. In fase di rinnovamento, rivela Clafin, anche il programma destinato ai partner di canale, che verrà messo a punto nel quarto trimestre del proprio anno fiscale. Nel quarter appena concluso, inoltre, 3Com ha riallacciato i rapporti con Eds, società con la quale aveva una collaborazione in essere fino a qualche anno fa, prima che decidesse di uscire dal mercato enterprise. Ridefiniti anche i rapporti con Huawei Technologies, con la quale sta realizzando un corposo portafoglio di soluzioni networking per il settore enterprise.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore