Packard Bell punta su design, touchscreen e durata della batteria

LaptopMarketingMobilityPCWorkspace

I punti di forza dei nuovi computer Packard Bell sono: la durata della batteria grazie ai chip ULV, 3d e touchscreen

Packard Bell è a un passo dagli scaffali dei negozi con l’offerta dei computer presentati al CeBit di Hannover. I modelli più originali sono: i netbook touchscreen, il netbook personalizzato dal designer di Valentino Rossi,  e il desktop per i videogiocatori accaniti. Il mercato consumer vuole pc pronti per il 3D, touchscreen e nel caso dei notebook una durata della batteria prolungata e un design originale in diverse varianti. E l’offerta di Packard Bell è declinata proprio su questi tre fattori.

La linea di netbook e notebook Packard Bell con il corredo software specifico facilitano le attività di social networking, e video chat in alta risoluzione, con webcam e microfono incorporato, Wi-Fi b/g/n, Bluetooth 2.1 e il modello dot s2 può arrivare fino a 10 ore di autonomia. Tra un’offerta netbook davvero debordante, i vendor cercano oramai di creare nicchie di mercato con specifiche personalizzazioni.

E’ il caso per esempio di EasyNote Butterfly xs che è dotato di tutto il necessario per l’intrattenimento, una batteria a lunga durata, ed è compatto. In più ha il DVD driver incorporato è ideale per vedere un film o ascoltare della musica in movimento. Tra le novità, spicca iPower X3.0 desktop pensato soprattutto per coloro che non rinunciano al desktop e per gli amanti dei videogame nell’era 3D di Avatar.

Sul fronte dei PC da scrivania iPower X 3.0 coniuga gioco e intrattenimento in alta definizione. Con capacità di archiviazione espandibile fino a 6 Tb con anche 12 Gbyte di Ram, Packard Bell scommette sugli effetti visivi 3D. iPower X3.0 desktop è pensato soprattutto per coloro che non rinunciano al desktop e per gli amanti dei videogame. Equipaggiato con Intel Core i5 e Core i7, Packard Bell iPower X3.0 costa tra i 799 e i 1.299 euro.

iPower 3.0 di Packard Bell
iPower 3.0 di Packard Bell
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore