500 scatti in autonomia

LaptopMobility

Un sensore di qualità e tanti scatti a disposizione, anche per chi si dimentica di ricaricare la batteria…

Fujifilm FinePix F10 è una fotocamera dotata di un sensore a 6,3 Megapixel che unisce la tecnologia Real Photo, utilizzata per ottenere colori brillanti e puliti, al nuovo sensore proprietario di Fuji denominato Super CCD HR. Questo sensore grazie anche a sofisticate tecniche di miniaturizzazione offre una risoluzione più elevata e una gamma dinamica più estesa rispetto al precedente. Lo zoom ottico è di 3X (36- 108 mm nel formato 35 mm) e quello digitale di 6,2X, l’apertura massima è f/2.8 come grandangolare e f/5.0 in posizione tele. L’accoppiata tecnologica del sistema Real Photo e del sensore Super CCD HR consente di scattare fotografie con un’ampia gamma di sensibilità, da 80 a 1600 ISO che permettono di evitare l’utilizzo del flash in situazioni di scarsa luminosità e ottenere immagini prive di rumore di fondo. La FinePix F10 è piccola (92 x 58 x 27mm) e leggera, nella parte posteriore presenta un ampio display da 2,5 pollici a 115.000 pixel che può offrire a video un’ottima anteprima delle immagini appena scattate. La dimensione delle foto scattate con la F10 può essere di: 2.848×2.136, 2.048×1.536, 1.600×1.200 o 640×480 pixel mentre la scheda di memoria in dotazione è una xD-Picture Card da 16Mb. Il menu di controllo delle funzioni presenta un discreto numero di voci, dobbiamo segnalare però che la navigazione è piuttosto macchinosa e per nulla intuitiva. Complessivamente la qualità fotografica di questa camera di Fuji è superiore alla media delle dirette concorrenti a parità di risoluzione. Un’altra nota positiva è il numero elevato di scatti (circa 500) che si possono ottenere con una sola ricarica della batteria in dotazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore