Al via il taglio al roaming UE

MarketingNetworkProvider e servizi Internet
Dimezzato il roaming UE dal primo luglio

Nel’era del mobile e dell’always-on il roaming e’ una necessità. La Commissione Industria, ricerca ed energia del Parlamento europeo ha approvato il taglio delle tariffe roaming, imonendo l’aprirtura alla concorrenza. Da oggi la UE abbassa i costi per telefonate, sms e traffico dati. Una riduzione dei prezzi graduale, che avverrà nei prossimi anni. I tetti

Nel’era del mobile e dell’always-on il roaming e’ una necessità. La Commissione Industria, ricerca ed energia del Parlamento europeo ha approvato il taglio delle tariffe roaming, imonendo l’aprirtura alla concorrenza. Da oggi la UE abbassa i costi per telefonate, sms e traffico dati. Una riduzione dei prezzi graduale, che avverrà nei prossimi anni.

I tetti della tariffazione dei servizi vocali in roaming passano nell’Unione europea da 49 centesimi al minuto a 25 centesimi (per le chiamate in uscita) e da 24 centesimi a 8 centesimi(per le chiamate in entrata). La UE taglia il roaming per liberalizzare e rendere concorrenziale il mercato unico nel settore delle Tlc. Dopo il voto di aprile sul “roaming libero” da parte dell’Europarlamento, lA Commisione Ue vuole ridurre il gap fra le tariffe di roaming e quelle nazionali. Anche per gli SMS il taglio pae dal primo luglio: si passerà dai 9 centesimi di luglio 2012 ai 6 di luglio 2014, mentre il traffico dati costerà 70 centesimi a megabyte a luglio 2012, 45 a luglio 2013 e 20 a luglio 2014.

Gli utenti potranno stipulare un contratto ‘ad hoc’ solo sul roaming con altri operatori , limitatamente ai viaggi all’estero, mantenendo il proprio numero naziinale e le proprie tariffe in patria.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore