7° Security report di Symantec

Sicurezza

L’Internet Security Threat Report rappresenta un’analisi approfondita delle ultime tendenze riguardanti gli attacchi informatici

Il rapporto riguarda gli ultimi sei mesi del 2004, dal 1° luglio al 31 dicembre. Come già evidenziato nella sesta edizione dell’Internet Security Threat Report, le vulnerabilità delle Web application continuano a costituire delle serie minacce. Le vulnerabilità di queste applicazioni sono piuttosto gravi perché consentono di accedere a informazioni private senza compromettere i server individuali. Circa il 48% di tutte le vulnerabilità documentate tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2004 sono relative alle Web application. Nel precedente volume dell’Internet Security Threat Report, Symantec aveva previsto che il phishing sarebbe diventato un serio problema per la sicurezza. Negli ultimi sei mesi, questo problema è letteralmente esploso. Dal maggio 2003 al maggio 2004, le perdite subite dalle banche negli Stati Uniti e da chi possiede una carta di credito si aggirano intorno ai $1.2 miliardi. Tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2004, la percentuale dei messaggi phishing sul volume delle email è cresciuto da circa 1 a 4.5 al giorno. Nel periodo in analisi, è stata riscontrato un significativo aumento nel numero di varianti di virus e worm per Windows. Nello specifico Symantec ne ha documentato più di 7,360 nuovi varianti, con un aumento del 64% rispetto ai sei mesi precedenti. Infine confrontando diversi web browser, si nota un aumento delle vulnerabilità che attaccano Mozilla rispetto a quelle rivolte ad Internet Explorer: 21 le vulnerabilità del browser Mozilla segnalate a Symantec (Firefox e Mozilla), il 50% delle quali viene considerata molto seria.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore