7000 licenziamenti a 3Com e Dell

Workspace

Il rallentamento della new economy porta altri licenziamenti

Lazienda produttrice di computer 3Com ha annunciato una riduzione di 3000 posti di lavoro, o 30% della sua forza lavoro, nel tentativo di ridurre i costi di gestione annuali di una cifra dellordine di un miliardo di dollari. I tagli avranno luogo in tutti i settori dellazienda a livello mondiale finanziario, produttivo, di ricerca e sviluppo e di risorse umane. 3Com vuole arrivare a ridurre il suo staff di 7000 persone, delle quali 25% circa sono lavoratori con contratti a tempo indeterminato. Precedentemente erano già stati licenziati 1200 lavoratori a febbraio e 170 a marzo. La 3Com ha riportato una perdita nellultimo trimestre fiscale, chiusosi lo scorso 2 marzo, dellordine dei 122,8 milioni di dollari. Sono allo studio possibilità di risparmio nel design dei prodotti, nella gestione degli impianti, delle attrezzature e della proprietà. La compagnia ha dichiarato di voler riorganizzare le sue unità commerciali focalizzando lattenzione sui suoi core products e ottimizzando le relazioni con il cliente. Lo stesso giorno, la fabbrica di pc Dell Computer, ha annunciato di volere tagliare tra i 3000 e i 4000 posti di lavoro nei prossimi due trimestri, dando nuove linee direttive alle proprie operazioni. Secondo fonti della Dell, i licenziamenti avverranno a tutti i livelli organizzativi. La riduzione del personale sarà resa possibile attraverso il consolidamento dei dipartimenti commerciali e di marketing, leliminazione di alcuni livelli manageriali e la condivisione delle risorse di supporto interne. Nonostante tutte le misure, e nonostante il fatto che le sue previsioni riguardo agli obiettivi che si era prefissa per il primo trimestre si siano avverate, la Dell rimane comunque cauta sulle valutazioni dellandamento complessivo annuale dellazienda.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore