75 euro per ogni famiglia che usa la larga banda

MobilityNetworkWlan

La nuova Finanziaria approva un contributo finanziario per un totale di 30 milioni di euro, stanziati per il 2003

Come si evince dalle Linee Guida del piano nazionale per la diffusione e lo sviluppo della larga banda, la suddetta considerata una condizione essenziale per lo sviluppo economico del Paese. La posizione del Governo Italiano, in linea con le conclusioni raggiunte dalla Commissione Europea (Comunicazione per il Consiglio europeo di Barcellona, Brussels 15.1.2002), quella di favorire uno sviluppo il pi possibile omogeneo e tempestivo della larga banda in Italia. A questo scopo la legge finanziaria ha previsto per il 2003 un contributo statale di 75 euro ad ogni famiglia (quindi non pare ancora coinvolto il mondo del lavoro) che sottoscriver un abbonamento di banda larga . Il ministro Gasparri lo ha confermato tagli alle spese su tutto, ma non su Internet, considerata una giusta priorit. Dichiara che lo stanziamento ha appunto lo scopo di facilitare la diffusione delle nuove tecnologie ed estendere questo nuovo strumento di comunicazione. Si tratta di un intervento concreto – ha spiegato Gasparri – che potr incoraggiare la diffusione della larga banda, in un momento in cui sia le strutture pubbliche che le imprese private sono impegnate a diffondere questa tecnologia. LUnione europea – ha proseguito Gasparri – ha indicato per i prossimi anni un obiettivo ambizioso riguardo alla larga banda e per questo il Ministero delle Comunicazioni ha chiesto il suo inserimento tra le priorit della legge obiettivo la misura prevede lerogazione di un contributo complessivo pari a 30 milioni di euro per il 2003. Cosi, ogni famiglia che vorr dotarsi di collegamenti internet, usufruendo della larga banda, non appena sar approvata la finanziaria, potr ottenere il contributo di 75 euro, e questo – conclude il Ministro – costituisce un ulteriore intervento concreto per lattuazione di quel programma di modernizzazione del Paese voluto dal governo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore