800 milioni di persone usano il telefonino con Umts

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Sarà un autunno caldo per smartphone e tavolette. I dati Eito delineano uno scenario in cui gli utilizzatori di internet in mobilità sono raddoppiatti negli ultimi cinque anni. In Asia e America Latina la crescita maggiore

Quest’anno per la prima volta sarà superata la soglia dei 5 miliardi di utenti di smartphone. Lo rivela Eito (European Information Technology Observatory), che segnala inoltre che sono già più di 800 milioni gli utenti che sfruttano i servizi dati su reti Umts, con una crescita del 37 percento rispetto all’anno precedente.
Crescono i problemi di sicurezza sugli smartphone, che diventeranno il prossimo obiettivo per chi del malware ha fatto una possibilità di business e vive sfruttando le debolezze strutturali delle connessioni mobile, allettato anche dall’esplosione del traffico dati mobile. Eito infatti segnala che già nel 2011 verrà già superata la soglia del miliardo di persone su reti Umts.
Spiega Bruno Lamborghini (Chairman Eito): “L’utilizzo dei cellulari è sempre più rivolto alle possibilità offerte dall’accesso a Internet in mobilità” e a guidare la crescita sono alcuni paesi emergenti asiatici (Cina, +13% quest’anno) e dell’America Latina (Brasile, +11%) dove, anche nelle aree più rurali, in ogni casa, c’è comunque un collegamento alla rete in mobilità.

In Europa, dove il mercato è già maturo, la crescita rispetto all’anno precedente è del 3%. In valore assoluto è la Germania il Paese con il maggior numero di contratti di telefonia mobile (111 milioni, entro la fine del 2010)), seconda l’Italia con 87 milioni. E in Giappone il 96% degli utenti mobile già usa l’Umts.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore