802.11b lautostrada delle wireless Lan

Network

Eliminano i costi del cablaggio, hanno unarchitettura molto semplice e garantiscono unestrema flessibilità le nuove Lan wireless che aderiscono allo standard 802.11b.

Con lapprovazione dello standard 802.11b che permette una velocità di 11 Mbps, le wireless Lan cominciano a diventare unalternativa efficace alle reti fisse e non solo forse nei luoghi in cui il cablaggio non è possibile. Larchitettura di queste reti in realtà è piuttosto semplice e prevede degli access point che ricevono e trasmettono i segnali dei dispositivi (in genere terminali mobili con schede pcmcia, come i portatili, i notebook, i pda). Gli access point sono in genere collegati a uno switch o a un router della rete cablata, in questo caso il notebook è collegato con qualsiasi postazione fissa, ma in alcuni casi è possibile collegare fra loro solo schede pcmcia, creando delle reti punto punto di più terminali mobili. E tramite degli adattatori è anche possibile collegare Pc alla WLan. Le frequenze utilizzate dalle wireless Lan fanno parte dello spettro delle microonde e hanno tre intervalli di frequenza dedicati da 902 a 928 MHz, da 2400 a 2483 MHz e da 5725 a 5850 MHz. In realtà la gamma più utilizzata è quella che va dai 2400 ai 2483 MHz ed è anche quella espressamente presa in considerazione dalla direttiva europea che liberalizza luso delle frequenze. In realtà questa normativa in Italia non è ancora stata recepita chi si vuole dotare di una wireless Lan deve ottenere una concessione governativa del costo di 500 mila lire annue, a cui si aggiungono altre 50 mila lire allanno per ogni singolo dispositivo. Inoltre la legge italiana non prevede che la trasmissione attraversi il suolo pubblico collegando edifici diversi. Questo stato di cose non fa che frenare il mercato delle wireless Lan, ma è indubbio che prima o poi anche nel nostro paese entrerà in vigore la normativa europea. Da un punto di vista della salute e dellinquinamento elettromagnetico, tutte le soluzioni rispettano i parametri di emissione previsti dalla normativa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore