A Barcellona apre Gsma Mobile World Congress 2009

Mobility

L’edizione 2009 dell’evento dedicato a cellulari, smartphone e telefonia mobile sfida la recessione. L’evento spagnolo spazierà dai modelli eco-sostenibili agli App store, dai nuovi ingressi nel settore da parte dei vendor Pc, fino alle piattaforme e banda larga mobili

Da oggi fino al 19 febbraio, debutta, con il keynote del Ceo di Microsoft Steve Ballmer, Gsma Mobile World Congress 2009 , un’edizione che cade nell’anno nero della telefonia mobile, travolto dalla recessione e dalle pesanti ristrutturazioni: Strategy Analytics vede il mercato della telefonia mobile a meno 9% nel 2009 (Gartner prevede un calo fra l’1 e il 4%): la prima flessione dal 2001 (sarà quindi il secondo scivolone dal 1983).

Tuttavia, nonostante l’austerity dei dati e il pessimismo della ragione, Mwc vuole dare una ventata di ottimismo della volontà: la crisi c’è nel segmento cellulari (ma non nel mercato smartphone), ma il mercato della telefonia mobile in prospettiva saprà reagire al crollo in arrivo: le connessioni mobili nel mondo sono oggi a quota 4 miliardi e saliranno a 6 miliardi entro il 2013. Di queste connessioni mobili, 100 milioni sono in banda larga mobile (mobile broadband). A usufruirne sono i notebook e netbook connessi con chiavette Internet 3G oppure gli smartphone di ultima generazione, come Apple iPhone, Google Android, e i modelli di Htc o Samsung o Nokia.

Infatti, l’edizione 2009 dell’evento di Barcellona passerà alla storia anche per l’ingresso nel mercato telefonia da parte dei vendor Pc: Acer e Asus (quest’ultima insieme a Garmin) presentano novità interessanti nel mercato smartphone.

Sul mercato smartphone, non tramonta mai il sole: uno studio della società Juniper Research, prevede le tendenze del mercato smartphone nel quinquennio 2008-2013, in cui gli smartphone cresceranno a due cifre del 95% fino a 300 milioni di unità nel 2013.

E le maggiori novità del Mobile World Congress riguardano, infatti, il segmento smartphone: Nokia, Microsoft e Reaserch in Motion annunceranno servizi simili all’ AppStore di Apple , per creare un’ecosistema intorno alle loro piattaforme mobili. Microsoft potrebbe anche svelare l’aggiornamento del sistema operativo Windows Mobile 6.5. Google Android ha già annunciato di arricchire Android Market con le applicazioni in vendita, da pagare tramite il sistema di pagamento online Google CheckOut. Apple App Store in pochi mesi ha superato il giro di boa delle 20mila applicazioni e dei 500 milioni di download.

Scrive eWeek Europe : “Gli operatori sembrano sul punto di perdere il loro dominio sui servizi verso consumatori e aziende per diventare unicamente fornitori di soluzioni di accesso cedendo a quanti propongono servizi e contenuti la parte più ricca di profitti della loro attività e puntando unicamente sulla fame di dati wireless degli utenti”.

Un’altra tendenza di Mwc 2009 è il Green It con i cellulari eco-sostenibili come Samsung Blue Earth , un cellulare touchscreen a energia solare. Anche Lg dovrebbe presentare a Barcellona un modello eco-sostenibile con celle solari sul retro (per la ricarica)

Infine, diamo uno sguardo al mercato dei fornitori di sistemi Tlc: se la svedese Ericsson sta per lanciare il 4G basato su Lte (per sfidare il rivale WiMax , un po’ in affanno), i concorrenti, tranne la cinese Huawei (reginetta delle chiavette Internet in banda larga) non se la passano bene: Nortel è sull’orlo della bancarotta, mentre Nokia-Siemens taglia e Alcatel-Lucel è in perdita. La crisi c’è e Mwc non può negarla.

Ecco i numeri di Gsma Mobile World Congress 2009: sono attesi 60mila operatori; 1300 aziende, 100 in più del 2008.

Nokia presenta il primo touchscreen della serie N, l’ N97 , accanto all’E75, Samsung propone il suo Ultra Touch , Toshiba il Tg01 , Lg invece ha svelato il Km 900 Arena e Sony Ericsson toglie i veli a I Dou.

Segui il Mobile World Congress su Blog Eventi di Net Media Europe

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore