A Bologna lappuntamento sulle nuove forme despressione artistica online

Network

Dal 24 al 26 maggio si terrà Digital is not analog festival di net-art con un occhio di riguardo a privacy e controllo

Dal 24 al 26 maggio si svolgerà a Bologna, Digital is not analog, festival di net.art che presterà particolare attenzione anche alle tecniche sulla privacy e di controllo. Nello spazio dei Salara Media Lab, si confronteranno artisti della Rete e creativi del mondo digitale che utilizzano linformatica per dare spazio alle più diverse forme despressione artistica. Giovedì 24 alle 17 si inizierà con il dibattito Decostruzione e reverse engeneering al quale parteciperanno Alex Galloway, Retroyou e Tom Betts. Per decostruzione di software e hardware, si intende nuovi modi non convenzionali nello scambio dinformazioni tra uomo e macchina. In serata il russo Alerei Shulgin, terrà un concerto con il suo 386 DX, da cui prende il nome la sua band cyberpunk. Venerdì si aprirà invece con la mostra di Epidemic, gruppo di programmatori milanesi che presenterà vini virus viren viry, mostra che utilizza il codice sorgente dei virus come forma despressione estetica. Di seguito Florian Cramer, presenterà Permutations, un progetto che trasferisce al Web la letteratura combinatoria di Quenau, la poesia dadaista e i cut-up di Brion Gysin. Alle 19 toccherà invece ai Surveillance Camera Players, collettivo di artisti che mette in scena delle performance destinate alle telecamere di sorveglianza. La serata di venerdì si concluderà con Jaromill, un programmatore italiano impegnato nella realizzazione di MuSE, un software open source per lencoding e il missaggio di diverse fonti in streaming audio. In occasione dellevento, sarà presentato e distribuito un software di sua produzione. Lultima giornata di sabato sarà invece dedicata alle nuove frontiere della net.art, iniziando da Easylife del russo Alerei Shulgin, un sito noto per lincontro tra soluzioni low-tech e pubblicazioni comunque originali. Sarà presente anche il net-artista danese Netochka Nezvanova e lartista Amy Alexander, che partendo da un background di videomaker ha recentemente messo online il sito Plagiarist.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore