A caccia di virus

Workspace

Con l’accesso ad Internet sempre più alla portata di tutti, anche il rischio "contagio" da virus o altri elementi pericolosi aumenta. Ecco come rimediare a un’infezione.

Un “tormentone” ben conosciuto afferma che “prevenire è meglio che curare”, e questo vale più che mai se si considera il problema sicurezza dei Pc, soprattutto in tema di virus. Le situazioni tipiche sono due: la prima si presenta a coloro che, in modo piuttosto sprovveduto, se ne infischiano del problema “virus” e quindi sono più soggetti a potenziali infezioni, e coloro che sono più attenti in quanto hanno provveduto ad installare un antivirus sui propri computer; ma spesso per distrazione o non curanza, non provvedono a tenere aggiornato il proprio antivirus con le ultime signature capaci di catturare gli ultimi virus. Risultato? In entrambi i casi, il computer potrebbe essere soggetto ad infezione. Ma niente panico!!! Innanzitutto, per scoprire se il computer risulta infetto oppure no, si può ricorrere ad un servizio gratuito offerto su Internet da uno dei produttori di antivirus, che in pratica (tramite un applet Java) esegue la scansione dei drive della macchina e notifica la presenza di eventuali virus. Una volta ricavato l’elenco dei virus che impestano il nostro computer, si può passare alla fase due: ci si può documentare se esiste, per ciascun virus, una procedura manuale che permetta la sua estirpazione oppure se bisogna gioco-forza ricorrere ad un antivirus. Nel primo caso basta seguire ordinatamente i passi consigliati, e si ottiene lo stesso effetto che si avrebbe usando un antivirus.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore