A che punto è il Giro del Mondo Interattivo?

Network

La carovana dei nomadi super-tecnologici fa tappa in Australia

La carovana dei Nomadi del nuovo millennio fa tappa in questi giorni in Australia. E partito da Roma lo scorso 11 dicembre, il primo Giro del Mondo Interattivo; un viaggio/gioco aperto a tutti, viaggiatori reali che percorrono la Terra e viaggiatori virtuali che decidono direzioni e azioni attraverso il Web. Il primo passo della Carovana è di fare il giro del mondo dellemisfero Sud, tramite la tecnologia dellemisfero Nord. Muniti delle ultime apparecchiature di comunicazione, i nuovi nomadi devono percorrere i 5 continenti, in 120 giorni. Dopo il Sudafrica, il Lesotho e lIndonesia, il popolo virtuale ha chiesto di andare in Australia. La Car@van è così pronta a percorrere il continente rosso, con il supporto dellAustralian Tourism Commission. Prossima tappa lAmerica del Sud, Patagonia. Sul sito www.nomadcommunity.com si può seguire in diretta il viaggio e deciderne il destino. Cè il diario di bordo con video quotidiani, chat dove comunicare con la Carovana, forum e schede di voto dove direzionare il primo Popolo Nomade nato nellEra Interattiva. Sono già tante le azioni e gli eventi realizzati in giro per il Mondo a Capo di Buona Speranza la Car@van ha buttato in mare un messaggio in bottiglia, ha animato orfanotrofi e scuole, cercato invano di toccare la coda di una zebra, ha passato il Natale con i bambini delle Township, a capodanno ha organizzato una festa in un villaggio sperduto del Lesotho, a Johannesburg ha realizzato un grande murale in centro città; in Indonesia, ha navigato di notte con i pescatori locali, poi è stata mandata su unisola deserta dellOceano Indiano per una vera esperienza di sopravvivenza, ecc… Ad oggi la Car@van ha aggregato più di 100 viaggiatori reali di diverse nazionalità, chi per una giornata e chi per più di una settimana. Lo scopo è di creare un fenomeno che viaggia di continuo intorno al Mondo, realizzando le richieste del Villaggio globale. Eventi che vanno dallecologia allavventura, dal sociale al culturale, dallo sport allanimazione. Il gruppo iniziale dei nomadi, Team Car@van, è composto da cinque giovani (di cui 4 italiani) lideatore e coordinatore Matteo Pennacchi conosciuto per aver fatto il Giro del Mondo senza soldi e senza bagagli nel 98; Valeria Cola che cura la logistica del viaggio, Nicole Leghissa che filma e mette on-line video quotidiani, Marco Benedetti responsabile Web e delle telecomunicazioni, Alexandre de Boncourt francese che organizza eventi e coordina i viaggiatori reali che si aggregano. Liniziativa ha come partner il portale Omnitel 2000 e come sponsor National Geographic e la marca di abbigliamento Playlife di Benetton.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore