A ciascuno il proprio storage nella Cloud

AziendeCloudManagementNetwork
Le tendenze digitali secondo Accenture

Con quali parametri scegli il servizio di storage cloud giusto per le proprie esigenze? Ecco i criteri per selezionare un servizio per archiviare dati in sicurezza

1. Lo spazio è importante

Il primo consiglio che intendiamo offrirvi è che lo spazio è un criterio prioritario di scelta. Che Google Drive offra 5 Gbyte di spazio gratuiti, per esempio, fa sorridere, visto che di servizi gratuiti che offrono molto, molto più spazio, ce ne sono tanti. Se servizio di storage online deve essere, è fondamentale puntare più in alto, anche per invogliare gli utenti a utilizzare veramente una nuvola, in modo articolato e completo. Non per salvare le quattro foto di una gita, o per provare un servizio di cui ci si dimenticherà. Errata è anche la strategia di Microsoft che prima offre 25 Gbyte (già si ragiona) per poi ridurli a 7 Gbyte (notizia di qualche giorno fa). Ma c’è anche chi per soli 5 euro al mese può offrirvi 120 Gbyte di spazio.

Prosegui: Mai fermarsi a una sola piattaforma

cloud computing
Criteri per scegliere lo storage cloud: mai fermarsi alla prima piattaforma

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore