A Copenaghen si discute di global warming, ma il Summit snobba l’IT

Aziende

Il cambiamento climatico minaccia il Pianeta Terra, ma scienziati e politici presenti alla conferenza Onu Cop15 sembrano ignorare il ruolo dell’Information Technology. Il vertice si segue su Twitter

A parte l’exploit degli hacker russi che hanno reso noto alcuni “aggiustamenti” nelle slide degli scienziati (comportamento non limpido, ma secondario), l’IT sembra il grande assente di Cop15, il Summit contro il global warming che si è aperto a Copenaghen il 7 dicembre.

Il governatore Arnold Schwarzenegger e Google hanno presentato una mappa del futuro del cambiamento climatico in California, mettendo in rilievo i 2.500 miliardi di dollari di beni e immobili minacciatidal riscaldamento da CO2 e gli effetti devastanti sulla Baia di San Francisco.

Per il resto la conferenza Onu sul clima corre il rischio di ignorare il potenziale utilizzo delle tecnologie Ict per la riduzione dell ‘effetto serra.

Scrive eWeek Europe : “I responsabili IT che parlano a nome dell’ITU hanno criticato il testo di bozza per Copenhagen perchéignora le possibilità offerte dall’Ict per ridurre gli effetti dei cambiamenti climatici”. Inoltre: “A Copenhagen il giorno 16 dicembre è previsto uno slot nel programma di teleconferenze relative a Cop15 , con l’aiuto della tecnologia messa a punto da Cisco, per fare campagna per una maggiore coscienza del potere dell’IT all’interno dell’agenda dei lavori”.

Il vertice di Copenaghen si segue anche su Twitter .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore