Facebook Messenger al centro della conferenza sviluppatori F8

MarketingSocial media
Facebook Messenger al centro della conferenza sviluppatori F8
3 0 Non ci sono commenti

Alla conferenza sviluppatori F8, il Ceo Mark Zuckerberg presenta Facebook come una famiglia di apps. La piattaforma Messenger, con 600 milioni di utenti, introduce nuove funzionalità e modi di condivisione

Oggi Facebook è una famiglia di differenti apps“, ha esordito il Ceo e co-fondatore Mark Zuckerberg alla conferenza sviluppatori F8, e non è più il social network in blu degli anni passati: adesso è l’ora di interagire con le apps. Facebook conta 1.4 miliardi di utenti, ma soprattutto più di 700 milioni di utenti usano Groups e WhatsApp, mentre 600 milioni usano Messenger. E Messenger, che permette di condividere foto, video, location, ora introduce l‘interazione con le apps. Messenger detiene il 10% delle chiamate Voip.

Messenger non è più solo un’app separata dal social network di Menlo Park (per Android, iOS e Windows Phone), ma è una piattaforma. La piattaforma Messenger – che si apre agli m-payment – rappresenta un nuovo modo per gli sviluppatori per agganciare le loro apps al servizio. Messenger ora è in grado di sfidare le asiatiche e rampanti Line e WeChat. Partner di Messenger Platform includono: Ditty, JibJab, Giphy, FlipLip Voice Changer, Memes, PicCollage Gif Cam ed  altri. Ora Messenger Platform conta più di 40 apps al lancio. “Con oltre 40 nuove applicazioni, le persone possono arricchire le proprie conversazioni attraverso l’uso di file GIF, foto, video, clip audio ed altro ancora” spiega una nota.

Facebook Messenger al centro della conferenza sviluppatori F8
Facebook Messenger al centro della conferenza sviluppatori F8

Per stare al passo con il futuro, costruire tool per consentire alle persone di condividere tutti i differenti tipi di contenuti che stanno condividendo.

Facebook ha aperto Messenger agli utenti business per comunicare con i clienti, i quali possono seguire il tracciamento di pacchetti acquistati, riservare posti, cambiare un ordine al volo e svolgere altre attività.

Facebook adesso permette di inviare contenuti da altre apps nelle chat di Messenger. La nuova piattaforma Messenger funziona con altre apps come ESPN o Weather Channel, e consente alle apps e servizi di terze parti di integrarsi con l’applicazione di chat, per inviare messaggi ed altri temi.

Inoltre Facebook supporta su News Feed i nuovi video sferici, più immersivi, a 360 gradi, pronti per Oculus.

Il Mobile advertising rappresenta i due terzi dei 3.85 miliardi di dollari di fatturato di Facebook nel quarto trimestre. Da tempo il social network ha rilasciato una mezza dozzina di apps, dopo aver acquisito Instagram e Whatsapp: Paper, Hyperlapse, Slingshot, Groups, Rooms ed altre. L’80% delle principali apps utilizza Facebook Login. Il Ceo Mark Zuckerberg ha svelato ThreatExchange, il social network per il businesses dedicato al data-sharing per condividere informazioni su hacking ed altre cyber minacce. Già sono coinvolti Netflix, Microsoft e Yahoo!, ma sono centinaia gli sviluppatori che desiderano entrare.

Sono 400 mila gli sviluppatori che utilizzano Parse, la piattaforma per realizzare apps mobili. Parse si apre a dspositivi connessi a Internet; per esempio, permetterà ai developer di creare apps per aprira la porta del garage o accendere la luce. A F8 partecipano oltre 2.000 sviluppatori di apps.

Facebook sta trasformando LiveRail, il suo video-advertising exchange, in uno strumento per distribuire differenti tipologie di ads.

A F8, la piattaforma Messenger sembra evolversi in un social network separato, invece di limitarsi ad essere un modo per inviare messaggi ad amici e famiglia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore