A febbraio flessione dei video online

Workspace

Secondo ComScore, negli Usa i video online hanno registrato un calo del 12%. Ma sono sempre a quota oltre 13,1 miliardi di video

Secondo ComScore, negli Usa i video online hanno registrato un calo del 12%, alla (pur ragguardevole) quota oltre 13,1 miliardi di video. In controtendenza è stato invece Hulu, il portale videodi NBC Universal e News Corp preferito dagli

studios hollywoodian i, che ha messo a segno un incremento del 42%.

Secondo comScore, la flessione di febbraio è comunque fisiologica, in quanto il mese ha meno giorni. Google e YouTube sono primi col 41%, seguiti da Fox Interactive Media di News Corp al numero due con il 3,5%, mentre Yahoo! si piezza terza con il 2,7%.

Hulu è una risorsa in Rete, che mira ad accaparrarsi gli utenti di YouTube, che offre agli utenti la possibilità di vedere gratuitamente e legalmente film interi

ed episodi di serie Tv, con l’aggiunta di un po’ di pubblicità.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore