A giugno i nuovi chip Qualcomm per Wi-Fi 802.11ax

Banda LargaNetwork
A giugno i nuovi chip Qualcomm per Wi-Fi 802.11ax

Il futuro standard Wi-Fi 802.11ax vuole assicurare maggiore velocità e garantire un miglior funzionamento in ambienti congestionati. I primi chip Qualcomm a giugno

Qualcomm rilascerà a giugno i nuovi chip per Wi-Fi 802.11ax, che promettono un incremento delle performance. Il futuro standard per connessioni senza fili vuole assicurare maggiore velocità per reti meno affollate e garantire un miglior funzionamento in ambienti congestionati. Il nuovo Wi-Fi 802.11ax nutre l’ambizione di funzionare meglio in presenza di numerose reti e molti utenti nello stesso ambiente, i casi più frequenti nel mondo reale.

A giugno i nuovi chip Qualcomm per Wi-Fi 802.11ax
A giugno i nuovi chip Qualcomm per Wi-Fi 802.11ax

Le specifiche definitive dello standard 802.11ax saranno pubblicate entro il 2019, ma Qualcomm ha voluto anticipare che i chip IPQ8074 e QCA6290, soluzioni SoC (System-on-a-Chip), guardano al Mobile, dispositivi IoT, appliance eccetera.

Il sampling è previsto entro la prima parte del 2017. I produttori di soluzioni di rete potranno lanciare dispositivi più veloci e in grado di consumare meno, grazie a una velocità di picco teorica fino a 4,8 Gbps su otto flussi a 5 GHz e quattro a 2,4 GHz, almeno per il chip IPQ8074 svelato da Qualcomm.

Wi-Fi 802.11ax sfrutta il MU-MIMO come parte integrante dello standard, che permette di servire più dispositivi contemporaneamente (e non di uno alla volta). Inoltre la tecnologia Orthogonal Frequency-Division Multiple Access (OFDMA) ottimizza la capacità delle reti LTE e consente ai canali 20, 40, 80 o 160 MHz di essere suddivisi, incrementando la quantità di dati che può essere inviata e ricevuta verso (o da) diversi dispositivi nello stesso momento.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore