A giugno l’Asus EeePC avrà Atom

LaptopMobility

Secondo Digitimes, Asus ha ordinato da Intel circa 3 milioni di processori Atom, contro il milione di Acer

Il CEO di Asustek ha annunciato oggi il lancio della versione di EeePC dotata della CPU Atom durante il Computex a Taipei all’inizio di giugno.

Le versioni dell’Asus EeePC si moltiplicano ormai con cadenza mensile. Quella con Atom era attesa, ma non così presto visto che l’ultimo modello, il 900, non è nemmeno ancora arrivato da noi.

Atom è il processore creato da Intel da zero per costare poco e consumare pochissimo, da 0,6 a 2 watt. Vedremo se questi due vantaggi si ritroveranno sul futuro EeePC che ad ogni nuova versione sembra aumentare di 100 dollari. Confrontato con il Celeron da 630 MHz degli EeePC attuali Atom dovrebbe conservare un certo vantaggio anche in prestazioni, anche se difficilmente Asus potrà salire oltre a 1,1 GHz per contenere i costi.

Secondo Digitimes comunque Asus ha ordinato da Intel circa 3 milioni di processori Atom, contro il milione di Acer.

Ad oggi non è chiaro se Asus inserirà una scheda madre Atom nello chassis dell’attuale modello Eee 900 oppure se uscirà un nuovo modello. La società ha anche annunciato che uscirà un EeePC con uno schermo da 10 pollici verso la fine dell’anno.

La fortunata serie di EeePC ha già venduto un milione di pezzi nonostante la scarsità di batterie che ha rallentato la produzione per qualche mese.

A proposito di batterie, a Hong Kong sembra che gli acquirenti che hanno vuotato gli scaffali dei negozi il primo giorno di vendita dell’EeePC 900 non siano contentissimi: nei loro netbook hanno trovato una batteria da 4 celle da 4400mAh mentre i giornalisti locali hanno recensito sistemi con una batteria sempre da 4 celle ma da 5800mAh. Asus sta valutando di regalare una batteria “potenziata” ai clienti del primo giorno.

La batteria potenziata, infatti, secondo la società è stata inviata ai giornalisti per errore e sarà usata su un prossimo modello. Non è difficile indovinare: se la mettono sul sistema Atom che già dovrebbe consumare di meno l’autonomia farà un bel salto.

Fonte: The Inquirer

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore