A Igf Internet è mobile e non fa rima con cyber-repressione

Workspace

Al secondo Internet Governance Forum Italia, in corso a Pisa, si registra il boom di connessioni mobili a Internet. In Rete bisogna promuovere il cyber-sviluppo e non la cyber-repressione

Domenico Laforenz a, Direttore dell’Istituto di Informatica e Telematica (IIT) del CNR di Pisa, ha aperto il secondo appuntamento dell’Internet Governance Forum (IGF) Italia, che si svolge a Pisa, presso l’Area della ricerca del CNR, dal 5 al 7 ottobre prossim i.

Al secondo Internet Governance Forum Italia, in corso a Pisa, emerge il boom di connessioni mobili a Internet: il numero dei cyber-navigatori da cellulare è raddoppiato dal 2006 ad oggi. Entro 3 anni le connessioni via telefonino e wi-fi supereranno quelle tramite rete cablata.

Inoltre, in Rete bisogna promuovere il cyber-sviluppo e non la cyber-repressione, come dimostra il caso Iran. Appartengono a Cina, Vietnam e Iran la maggior parte dei 69 cyber-dissidenti in carcere. Di recente Rsf ha rilasciato la Guida pratica del blogger e del cyberdissidente , che insegna i t rucchi per aggiornare i blog senza finire nelle maglie della censura.

L’evento, che e’ centrato sulle tematiche dell’Internet del Futuro e che fa seguito all’appuntamento che si e’ tenuto lo scorso anno a Cagliari, si pone in forte continuita’ con le strategie del Dipartimento ICT del CNR, diretto da Francesco Beltrame, ed ha lo scopo di riunire gli attori della Rete italiana, provenienti da differenti settori: a mministrazioni pubbliche, universita’ e ricerca, comunita’ tecniche, industrie e organizzazioni non governativ e. Tra i temi affrontati, alcuni nodi di grande attualita’: la liberta’ di espressione, la sicurezza, l’anonimato in Rete, il diritto d’autore, i diritti e doveri degli utenti e le reti sociali. L’evento e’ organizzato dall’Istituto di Informatica e Telematica (IIT) del CNR di Pisa in collaborazione con la sezione italiana della Internet SOCiety (ISOC Italia) e con l’Ufficio italiano del W3C (W3C Italy).

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore