A Mwc Vodafone alza la voce su rete, velocità e cooperazione fra Big

Marketing
La quota di F2i in Metroweb è nel mirino di Vodafone

Anche Vodafone si unisce al coro di Gsma: Franco Bernabè aveva chiesto una maggiore cooperazione industriale anche ai Big della Silicon Valley come Apple, Facebook e Google

In occasione del Mobile World Congress, la fiera annuale della telefonia mobile, Vodafone punta su “rete e velocità”. Ma il numero uno di Vodafone Group Vittorio Colao ha detto che “una migliore ‘data experience’ investendo sulla qualità della rete e sulla velocità” deve andare a braccetto con “una migliore collaborazione industriale”. Architrave di ciò sono l’interoperabilità e la portabilità delle applicazioni.

Oggi i network gestiti dall’operatore britannico sono sfruttati intorno al 35%, ma Vodafone si dice pronta a reggere il boom di dati con l’esplosione del mercato smartphone, tablet e del Mobile in generale.

La competizione illustra Colao – si gioca sui device e sui servizi, sul resto serve cooperazione. Anche Franco Bernabè ha chiesto una maggiore cooperazione industriale (e perfino una tassa) anche ai Big della Silicon Valley (come Apple, Facebook e Google) e soprattutto di una nuova competitività sui servizi.

Gli operatori mobili nella Ue stanno cercando di evitare la Net neutrality Usa (varata da Fcc), per convergere invece sulle richieste UE di copertura della banda larga come fissato dall’Agenda Digitale Ue 2020. Il Ceo di Vodafone, subito dopo le prirità (rete e velocità) mette la sostenibilità sociale e ribadisce i progetti a sostegno dei paesi in cui il gruppo è presente.

Vodafone a Mwc
Vodafone a Mwc
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore