A noi il DRM piace. Parola di Warner

AccessoriWorkspace

Per la major il DRM non si tocca.

Si spacca il fronte delle grandi case discografiche davanti alle parole di Steve Jobs, che in una lettera aperta ha pubblicamente criticato l’utilità dei sistemi DRM. Warner infatti ha bollato come priva di logica la posizione del numero uno di Apple, difendendo l’utilità dei sistemi di protezione del copyright come unica difesa di fronte al dilagare della pirateria. Al contrario EMI ha deciso di chiedere ai distributori on-line di formulare proposte per ottenere un buon risultato anche diffondendo musica in MP3 senza meccanismi anti-copia. In ogni caso il dibattito è ormai aperto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore