A rischio la ripresa dellInformation technology americana per il Caso WorldCom

NetworkProvider e servizi Internet

Il nuovo affaire ripropone purtroppo il clima di connivenza tra finance e Ict

WorldCom, la seconda societ statunitense nel comparto delle Tlc, da ieri nellocchio del ciclone, dopo essere stata per diverso tempo sotto la lente dingrandimento delle agenzie di rating per via delle sue crescenti difficolt economiche. Lazienda ha infatti ammesso ufficialmente di avere occultato 3,9 miliardi di dollari, alterando cos i bilanci pi recenti. Il nuovo scandalo, che sta scuotendo sia leconomia sia opinione pubblica americana, fa seguito a poca distanza di tempo a quello della Enron Corporation e alla serie di affaire poco chiari intercorsi negli ultimi tempi tra investment bank famose come la Merrill Lynch e ambienti dellindustria dellIct. Il caso WorldCom rischia di travolgere anche Andersen Consulting, il colosso della revisione gi messo sotto inchiesta dagli inquirenti per il suo coinvolgimento nella vicenda Enron. La portata dellepisodio tale da avere spinto il presidente Bush a prendere ufficialmente una posizione, dopo i lunghi e criticati silenzi della Casa Bianca a proposito della Enron. Oltre alle inevitabili ripercussioni sulla Borsa e sul dollaro, il nuovo affaire rischia di compromettere definitivamente landamento del secondo trimestre dellanno in corso, su cui lIct statunitense faceva grande conto per risollevarsi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore