A settembre, più cybernavigatori in Italia

Workspace

Nielsen Online registra una notevole crescita dell’utenza e ripresa dei consumi dopo la pausa estiva

Sono 22,3 milioni gli utenti che si sono connessi al web almeno una volta a settembre da casa e/o da ufficio, 8,4 milioni quelli che si sono collegati

solo da ufficio

. Il dato sale rispettivamente a 23,8 milioni e 8,6 milioni se si includono anche gli utilizzatori di applicazioni come gli instant

messenger, il software per la riproduzione video/audio, o applicativi quali Skype e Google Earth.

A settembre si registra un a umento medio del numero di navigatori attivi da casa e ufficio del 7% rispetto ad agosto (considerando o meno l’utilizzo

delle applicazioni) oltre che dei consumi del mezzo (cresciuti in media dell’22% rispetto al mese scorso). La crescita dei navigatori a settembre è

ancora più significativa se si considera che ad agosto non abbiamo assistito al calo fisiologico dell’utenza tipico del periodo estivo.

Gli internauti hanno ormai una frequentazione della rete più che giornaliera (oltre 31 sessioni per persona rispetto alle 25 di agosto) e con riferimento

al tempo speso, oltre 21 ore e mezza contro le 17 di agosto. I consumi di coloro che accedono dall’ufficio aumentano in misura più sostenuta: ben 14 sessioni in più per persona nel mese (41 contro le 27 di agosto) e 9 ore in

più spese online (27 ore contro le 18 del mese di agosto).

Analizzando per profilo demografico il tempo speso complessivamente al PC si conferma un utilizzo più elevato per gli uomini rispetto alle donne (45 ore

il tempo medio speso al computer da casa e/o da ufficio da quest’ultimi contro le 42 ore e 30 minuti delle donne). Tra gli heavy users sono differenti fasce d’età ma con consumi pressoché allineati: gli uomini che passano più tempo davanti al computer hanno dai 35 ai 49 anni, con quasi 54 ore, mentre le donne sono più giovani (tra i 25 e i 34 anni) e passano online oltre 52 ore.

Infine uno sguardo alle categorie più visitate: rilevanti gli incrementi nei siti di ricerca di immobili ( 34%), di scommesse e lotterie ( 38%), di libri ( 39%) e quelli del settore automobilistico ( 45%). La ripresa della scuola e la scelta dell’università fa aumentare il traffico sui siti di istruzione, dal Ministero

dell’Istruzione, Università e Ricerca ( 32%) a siti come Studenti.it ( 81%) o Skuola.net ( 48%). Notevole anche la crescita dei siti per la ricerca di

lavoro e la crescita professionale ( 63%) e di quelli dedicati agli eventi ( 66%), che vedono più che duplicare i propri utenti unici rispetto al mese

di agosto. Nielsen Online non si è lasciata sfuggire l’exploit di Beppegrillo.it: gli utenti unici dono saliti a oltre 2,2 milioni, , con un totale di circa 25 milioni di pagine viste e una media di 10 ore trascorse sul sito per persona. I visitatori di Beppegrillo.it sono prevalentemente uomini (68%) appartenenti alla fascia d’età 35-49 (40%), con un utilizzo del sito molto intenso.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore