A Shangai iPad rimane in vendita

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Apple iPad 2

Il tribunale della città cinese rigetta l’ingiunzione richiesta da Proview contro Apple. iPad ancora a scaffale

Proprio il giorno in cui Bloomberg scopre che dietro la guerra del marchio iPad, si scopre che contro Apple c’è la Bank of China (la potente Bok), Apple vince una significativa battaglia. Il tribunale della città di Shangai rigetta l’ingiunzione richiesta da Proview contro Apple: iPad può rimanere ancora a scaffale. Niente ritiro delle merci, insomma. Lo ha deciso la corte del Popolo della Pudong New Area.

Apple si sta appellando a un tribunale cinese per stabilire che il trademark, conferito al mopmento a Proview, in realtà è suo, in quanto Apple lo acquistò dalla unità di Taiwan di Proview International. Per 55,163 dollari Apple credeva di essersi assicurata l’uso del marchio iPad in Cina (altrove Apple aveva comprato il marchio iPad da Fujiitsu). Ma a quell’epoca la sussidiaria di Shenzhen era controllata dai creditori come la Bank Of China (Bok). Attualmente l’asset di maggior valore di Proview Group, un’azienda in gravi difficoltà, è proprio quella registrazione del marchio iPad in Cina: i creditori di Proview (fra cui la Bok) non vedono l’ora di monetizzare. Per la cronaca: Proview International  fu la prima azienda ad essere quotata ad Hong Kong negli anni ’90. Altri tempi: nel ’99 Proview lanciò l’I-PAD, un desktop computer che, ironia della sorte, assomigliava all’iMac. Proview a giugno rischia il delisting.

Per ora Apple tira un sospiro di sollievo: niente messa al bando delle vendite in Cina. Ma Proview ha chiesto al Customs Bureau di bloccare non solo l’import, ma soprattutto l’export di iPad. Ed essendo costruito nella controversa Foxconn, per l’iPad significherebbe un danno enorme: non poter arrivare sugli scaffali dei negozi del resto del mondo. L’audizione all’Alta corte del Guangdongattesa il 29 febbraio.

L'iPad di Proview: il marchio non è di Apple in Cina?
L'iPad di Proview del '99: il marchio non è di Apple in Cina?
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore