A Web 2.0 Expo faro sulle piattaforme

ManagementMarketingNetwork

Il Web è morto? Ecosistemi chiusi come Web apps e Facebook fanno fuori il browser? Risponderanno a questi interrogativi a Web 2.0 Expo i keynote tenuti da News Corp., Pandora, Foursquare, Facebook,Twitter e IBM. A New York a fine mese

Il prossimo 27 settembre (fino al 30) si terrà l’evento Web 2.0 Expo di New York presso lo Sheraton New York Hotel & Towers nella Grande Mela. L’evento che ha contribuito a illustrare i fenomeni planetari di Facebook e dei social network, sarà quest’anno focalizzato sul “potere delle piattaforme“. Secondo Google il Web, lungi dall’essere morto come invece profetizzava un mese fa Chris Anderson di Wired, ha vinto: è l’unica piattaforma a dominare fra tutte.

Anche, secondo Gizmodo, l’articolo di Wired ha sbagliato le premesse: ha definito il Web morto senza contare il traffico in ascesa su YouTube, un sito (a tutti gli effetti) parte della galassia Web 2.0. A fine settembre allo Sheraton di New York, dunque, ci sarà di che discutere: il Web è vivo e il Web 2.0 (nonostante il successo dei “walled garden” solo per iscritti come Facebook e nonostante il successo delle Web apps di Apple iOs per iPhone, iPad e iPod Touch) sta trainando il traffico Web.

Al Web 2.0 Expo si parlerà di Google, degli ecosistemi chiusi come Facebook e iOS, e del vento cambiato contro tecnologie Web come Flash. L’evoluzione del Web è sotto gli occhi tutti, e l’Expo 2010 esplorerà il potere delle piattaforme (Platforms for Growth), di cui il Web è una fra le altre.

Apple contro Flash
Apple contro Flash
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore