ABB amplia la rete elettrica dello stabilimento Nestlé a Benevento

Aziende
Infastrutture critiche USA sotto attacco malware via USB @ shutterstock

CASE HISTORY – ABB fornisce un quadro di distribuzione secondaria in media tensione tipo UniSec presso lo stabilimento Nestlé di Benevento, dove si producono surgelati a marchio Buitoni

Lo stabilimento Nestlé di Benevento, dove si producono surgelati a marchio Buitoni, beneficia della fornitura di un quadro di distribuzione secondaria in media tensione tipo UniSec grazie ad ABB. L’ampliamento della rete elettrica rientra in un più vasto progetto di potenziamento delle capacità produttive del sito.

A dicembre dello scorso anno Nestlé ha annunciato un piano di investimenti per 48 milioni di euro complessivi con l’obiettivo di trasformare lo stabilimento di Benevento, oggi focalizzato sulla sola produzione per il mercato domestico, in un hub internazionale dedicato allo sviluppo di competenze e alla produzione delle pizze Buitoni.

Con il rinnovamento delle linee saranno introdotte le tecnologie più avanzate per portare la fabbrica campana a un livello di eccellenza in grado di diffondere questi apprezzati prodotti anche nei mercati esteri.entro-prossimo-anno-connessioni-online-via-cavo-elettrico

In particolare, per quanto riguarda la fornitura il quadro sarà dotato di relè di protezione REF615, con protocollo di comunicazione IEC61850 e messaggistica GOOSE. La fornitura comprende anche lo studio di selettività MT/BT. L’installazione sarà curata dalla società Elettrica Rizzi di Gorle (Bergamo) e la messa in servizio è prevista per il mese di aprile di quest’anno.  

L’affidabilità della soluzione che abbiamo proposto, il pieno supporto tecnico assicurato in fase di progettazione e preventivazione e le nostre tecnologie innovative sono tutti elementi che hanno influito sulla scelta del cliente di affidarsi anche questa volta, come già in passato, ad ABB”, ha affermato Corrado Guarnieri, account manager. “Si tratta del primo progetto che realizziamo per il Gruppo Nestlé con l’utilizzo degli innovativi relè REF615, che hanno la possibilità di comunicare tra di loro e con il sistema di controllo della rete e consentono di spingere la selettività a un livello molto elevato. La comunicazione tramite rete ethernet cablata o wireless, basata sul protocollo IEC61850, assicura rapidità di intervento e configurazioni per l’allacciamento anche a Smart Grid”. 

Quinto Conto Energia e Rinnovabili Elettriche è legge @ shutterstock

I quadri UniSec di media tensione isolati in aria fino a 24 kV, 1250 A, 25 kA fabbricati nello stabilimento ABB di Dalmine una gamma di unità funzionali e permettono di realizzare soluzioni personalizzate, facili modifiche, rapide sostituzioni e ammodernamenti degli accessori principali. Il ridotto numero di componenti e la loro standardizzazione richiedono minori risorse per la manutenzione e per la formazione del personale, la cui sicurezza è garantita in ogni circostanza. La gamma completa di unità funzionali e accessori comprende i più moderni dispositivi di protezione, controllo e monitoraggio integrati su interruttori rimovibili o montati separatamente.

I quadri UniSec sono progettati e testati secondo la norma IEC 62271-200. Le soluzioni opzionali di protezione contro l’arco interno, integrate nei relè di protezione, ne limitano gli effetti negativi.