Abi: I furti d’identità costano fino a 2 miliardi di euro

CyberwarSicurezza

Sono in crescita e costano fra 1,6 e 2 miliardi le frodi bancarie realizzate tramite furto di identità. I dati personali (anagrafici, codice fiscale o dati previdenziali) di terzi vengono sfruttati per richieste di finanziamento

I furti d’identità sono una piaga da 2 miliardi di euro. Lo ha denbunciato l’Abi durante l’audizione alla Commissione Finanze della Camera. Sono in crescita e costano fra 1,6 e 2 miliardi le frodi bancarie realizzate tramite furto di identità. I dati personali (anagrafici, codice fiscale o dati previdenziali) di terzi vengono sfruttati per richieste di finanziamento.

Secondo l’indagine 2008 di Abi/Assofin, il 94% delle banche intervistate e’ stato oggetto di frode, soprattutto nel settore del credito al consumo.

Il Security Threat Report (PDF) di Sophos afferma che la luna di miele con il social networking è finita, poiché gli account degli utenti sono a rischio hacking e furto di identità.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore