Accenture, consumatori e smartphone cambiano il ruolo delle Telco

CloudE-commerceMarketingMobilitySmartphoneVirtualizzazione
App Annie: Dal 2020, il mercato delle Apps supererà i 100 miliardi di dollari

Una ricerca Accenture evidenzia come lo smartphone stia ridisegnando i mercati anche di altri device come fotocamere e pc, e come le Telco siano chiamate a riprogettare la propria offerta

La ricerca Accenture Dynamic Digital Consumers ha evidenziato l’impatto sul mercato dall’arrivo degli smartphone, a svantaggio degli altri dispositivi come fotocamere, registratori e pc. Si tratta di un tema antico: lo smartphone integra tante applicazioni ognuna delle quali è in grado, almeno parzialmente, di mandare in soffitta il corrispettivo device digitale.

Così la fotocamera integrata evita di portarsi in giro l’apparecchio fotografico, idem per il video, ma si pensi anche al navigatore satellitare, oramai inutile in auto, e ancora alla torcia, e poi ancora al registratore degli appunti vocali… L’elenco potrebbe essere interminabile. E’ vera però anche un’altra riflessione. Quasi mai la prestazione dello smartphone è equivalente a quella del device dedicato.
Solo che conta molto di più la praticità, la portabilità, la possibilità di condividere qualsiasi cosa subito. Rispetto alla qualità pura del contenuto prodotto. E nel caso di oggetti come la torcia, ci si accorge che l’utilizzo immediato è molto più pratico per un utilizzo comune, rispetto a ingombri e manutenzione della torcia vera, cui quindi rimane un utilizzo professionale.

Accenture e Smartphone Infografica 2017
Accenture e i fattori che guidano la tendenza all’acquisto di nuovi smartphone

La ricerca di Accenture però va oltre, perché indica anche che lo smartphone non ha ancora innescato tutte le opportunità di business. Mentre lo share dei servizi tradizionali delle Telco perde mercato (dal 58 percento del 2010 al 47 percento del 2015 e al 45 percento del 2018) WhatsApp, Facebook e Instagram registrano un volume di utenti superiore a quello degli 8 operatori telefonici più importanti e il 2017 sarà ricordato anche come l’anno del “ricambio”.

Le vendite di smartphone dovrebbero tornare a salire al 54 percento (è la dichiarazione di acquisto dichiarata), secondo Accenture, mentre nel 2016 la percentuale era scesa al 46 percento, e intanto il calo netto di fotocamere, pc e console continua. 

Come si muoveranno quindi le telco? Accenture identifica tre strategie: (a) punteranno alla fornitura diretta come provider di servizi integrati ed esclusivi di tipo B2C (un esempio può essere per esempio l’offerta di video in streaming, direttamente con il contratto di abbonamento); (b) cresceranno come Provider di servizi ICT anche infrastrutturali B2B; (c) si ritaglieranno un ruolo di player a tutto tondo dell’ecosistema di tipo B2B2C, cercando di cannibalizzare il maggior numero di servizi possibile, “generando” una serie di servizi integrati che comprendono: device, digial-hub, piattaforme di commercializzazione per più servizi, quanto più possibile aperte e basate su API.

Accenture Smartphone Infografica 2017.png
Accenture – I motivi che guideranno a cambiare lo smartphone nei prossimi 12 mesi

Nella cosiddetta Platform Economy, messa a fuoco così da Accenture, la prima convergenza riguarda il mercato dei broadcaster e le telco. Si pensi al progetto myBBC per la gestione in un’unica piattaforma di tutti i servizi e i prodotti online BBC, per arrivare da parte dei clienti al ritaglio dell’offerta e dei contenuti su misura. 

Accenture evidenzia però anche come non tutti i tasselli siano al loro posto. Le telco – soprattutto le nostre – non sono ancora pronte: devono ancora sviluppare le reti del futuro e traghettare l’infrastruttura completamente a un approccio software-based; intravedere un nuovo posizionamento su servizi digitali ed enterprise; riprogettare l’esperienza dei clienti anche con lo smartphone, oltre la semplice app di customer care operativa; colmare il gap dell’innovazione.

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper: “Le app sono il volto del business, ma che ricordo lasciano ai clienti?”

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore