Accessibilità: un ospedale elimina le barriere architettoniche

Management

Le applicazioni della legge Stanca si traducono in accessibilità Web per nuovi siti Internet. Come l’Ospedale di Cefalù

La versione accessibile del sito Web dell’Ospedale di Cefalù è stata sviluppata tenendo conto delle esigenze delle persone con disabilità, rispettando i requisiti tecnici della legge Stanca e raggiungendo l’obiettivo del massimo livello di accessibilità (la tripla A) raccomandato dal W3Consoritum. Il sito ( www.hsrgiglio.it/it/accessibile/index.jsp ) è stato realizzato per essere interpretato correttamente anche ingrandendo caratteri ed immagini e allo stesso tempo diminuendo la risoluzione dello schermo. Inoltre è stato organizzato in maniera tale da offrire vari contrasti di colore con l’intento di accontentare le esigenze di ipovedenti e persone affette da disturbi di interpretazione dei colori di vario tipo. Gli standard sono stati adottati con accorgimenti che semplificano l’interpretazione corretta del sito Web: per fare un esempio le scorciatoie da tastiera sono state appositamente indicate con dei numeri per non entrare in conflitto con altre eventuali scorciatoie da tastiera già utilizzate per il browser o per ausili di vario tipo. Il sito Web rispetta gli standard del W3Consortium (W3C) relativi alla correttezza formale dei linguaggi di codice Xhtml e Css utilizzati così come le raccomandazioni dello stesso W3Consortium sulle linee guida da adottare per realizzare un sito Web realmente accessibile.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore