Accesso al sapere

Sistemi OperativiWorkspace

L’interfaccia dell’enciclopedia multimediale Microsoft si conferma la migliore.

L’enciclopedia Encarta di Microsoft si è sempre distinta più per la sua elaborata struttura ipertestuale che per un approccio esclusivamente didascalico agli argomenti. Non si tratta di un semplice adattamento di un’opera cartacea su CD-ROM, ma di un ipertesto ben studiato in cui tutte le informazioni sono indicizzate e collegate tra loro. Alla gran mole di informazioni scritte si aggiungono immagini, filmati, contributi musicali che commentano e approfondiscono l’argomento cercato. Il metodo di visualizzazione delle risposte è stato pensato in modo da ridurre al minimo il disagio di fronte alla gran quantità di dati; infatti non è raro che gli utenti siano incapaci di gestire i risultati di una ricerca, seppelliti da informazioni più o meno correlate con quanto richiesto. Quando si interroga Encarta, il risultato della nostra ricerca appare strutturato come una moderna pagina Web, ossia in sezioni. Ciò risulta molto pratico in quanto, al variare delle ricerche, i diversi elementi sono visualizzati sempre nella medesima posizione: le immagini in cima, un indice sommario nella sezione centrale, gli argomenti correlati in alto a destra e più in basso i contributi multimediali disponibili ed eventuali collegamenti al Web. Grazie a questa uniformità l’enciclopedia è facilmente consultabile e si riduce la sensazione di inaccessibilità alle informazioni. È stata data grande rilevanza alle informazioni geografiche: l’atlante mondiale, molto minuzioso, può essere visualizzato in diverse modalità (Politica, Fisica, Climatica, Tettonica, Religiosa, e così via). Ovviamente il mappamondo è del tutto interattivo. Facendo clic su un’area si accede ai contenuti collegati e alla scheda dello Stato dove, nota curiosa, è possibile anche ascoltare l’inno nazionale. Novità introdotta in questa ultima versione è la Barra di ricerca Encarta, uno strumento che si incorpora nella Barra delle applicazioni e permette di avviare da qui le ricerche: l’utilità è abbastanza ridotta, tuttavia può servire per avere sempre a mente che, se si cerca un’informazione, l’enciclopedia multimediale è a disposizione. L’interfaccia è rimasta simile a quella delle precedenti edizioni: la Barra degli Strumenti amministra tutte le funzioni primarie come una normale finestra di Windows, dai comandi principali di ricerca all’accesso a tutti gli indici in cui è suddiviso il materiale. Encarta Enciclopedia Premium è inoltre arricchita da un corso di inglese gratuito fornito da EnglishTown.com in modalità “e-learning” (insegnamento on-line interattivo) e da molti video prodotti da Discovery Channel. Non sono però queste ultime novità a rendere il titolo una delle migliori enciclopedie multimediali: il suo punto forte è l’interfaccia. Intuitiva, accessibile per tutta la famiglia soprattutto grazie alla modalità di navigazione dei contenuti che ricalca quella cui siamo già abituati sfogliando le pagine Web. A chi avesse un lettore DVD consigliamo vivamente l’acquisto della versione su DVD-ROM: in questo modo si risparmiano i tempi di installazione parziale su PC. È comunque in vendita anche la versione su 4 CD.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore