Accordo di partnership "open intelligence"

Aziende

Business Objects e Red Hat siglano una nuova alleanza frutto della crescente domanda di soluzioni di business intelligence su piattaforma Linux

Business Objects e Red Hat hanno annunciato di aver siglato un accordo globale di partnership, che stabilisce l’adesione ai reciproci programmi rivolti ai partner tecnologici e si impegnano a sviluppare piani di marketing e vendite congiunti per aiutare i clienti ad ottenere benefici dall’utilizzo della business intelligence sulla piattaforma Red Hat Enterprise Linux.

Frutto di un aumento della domanda da parte dei clienti per applicazioni che supportino Linux l’accordo conferma che Linux è in grado di supportare applicazioni complesse come la business intelligence e di offrire alle aziende la possibilità di ridurre il loro Tco in un ambiente semplice da utilizzare, con la garanzia di un alto livello di sicurezza e i prestazioni. Business Objects ha già presentato la piattaforma di business intelligence BusinessObjects XI, Crystal Reports Server e BusinessObjects Data Integrator per Red Hat Enterprise Linux. Ora le due imprese lavoreranno fianco a fianco per ottimizzare le prestazioni delle soluzioni Business Objects sul sistema operativo Red Hat Enterprise Linux. Implementando Business Objects su Red Hat, le imprese potranno distribuire le informazioni a un vasto numero di utenti in modo efficace e sicuro, riducendo allo stesso tempo il tempo e gli sforzi dedicati all’amministrazione, al training e alla data integration dei sistemi. Inoltre, Linux rappresenta una alternativa di grande valore alle piattaforme proprietarie, con il vantaggio di offrire un costo contenuto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore