Accordo tra Yahoo! e Università di Pisa per sviluppare nuove tecnologie per la ricerca web

Management

L’interesse di Yahoo! per questa ricerca nasce dalla necessità di gestire e
analizzare più efficientemente quella grande mole di dati che i suoi servizi Web
producono giornalmente

PISA . Yahoo! e l’Università di Pisa hanno avviato un progetto di collaborazione che, attraverso lo studio e lo sviluppo di algoritmi innovativi, ha l’obiettivo di sviluppare nuove tecnologie per i motori di ricerca di nuova generazione, rendendo più efficiente ed efficace la ricerca degli utenti sul web. L’accordo è stato presentato il 2 novembre, a Pisa, dal rettore dell’Università di Pisa, Marco Pasquali; dal direttore del Centro europeo Yahoo! Research di Barcellona, Ricardo Baeza-Yates; dal General Manager di Yahoo! Italia, Massimo Martini; dal professor Ugo Montanari, direttore del Dipartimento di Informatica dell’Ateneo pisano e dal professor Paolo Ferragina, dello stesso Dipartimento. Il progetto, il primo finanziato da Yahoo! Research a livello accademico in Europa, nasce dagli studi avviati a metà degli anni Novanta dal gruppo algoritmico pisano sullo sviluppo di algoritmi e strutture dati efficienti per la compressione, ricerca e analisi di grandi quantità di dati. Questi studi hanno portato alla recente pubblicazione di numerosi articoli scientifici sulle più prestigiose riviste internazionali del settore. L’interesse di Yahoo! per questa ricerca nasce dalla necessità di gestire e analizzare più efficientemente quella grande mole di dati che i suoi servizi Web producono giornalmente. “La ricerca sul web – ha ricordato Massimo Martini, General Manager Yahoo! Italia – è uno dei pilastri fondamentali dell’esperienza online che Yahoo! offre ai propri utenti; questa collaborazione tra Yahoo! Research e l’Università di Pisa conferma quanto sia importante per noi sostenere la ricerca tecnologica affinchè gli utenti Internet siano sempre più soddisfatti. Per la prima volta, poi, un progetto di così grande importanza darà ai ricercatori il vantaggio di continuare il lavoro dal proprio dipartimento. Siamo fieri di vedere l’Italia in prima linea nello sviluppo delle nuove tecnologie per le ricerche web del futuro “. La collaborazione tra Yahoo! e Università di Pisa avrà durata triennale e servirà per finanziare le attività di ricerca svolte nel campo dell’algoritmica. Il professor Ferragina potrà utilizzare i fondi continuando a lavorare a Pisa e coinvolgendo un gruppo di lavoro formato da dottorandi, giovani ricercatori e colleghi. Su queste basi si svilupperà il progetto che verrà svolto in stretto contatto con il Centro di ricerca Yahoo! di Barcellona e con alcune sedi USA.

StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore