Account compromessi su Zappos.com di Amazon

CyberwarMarketingSicurezza
Microsoft blocca botnet Zero Access

La fuga di dati riguarda ventiquattro milioni di account del sito Zappos.com, comprato un anno fa da Amazon. Non sono stati colpiti i database delle carte di credito ed altri dati di pagamento

Un nuovo caso di fuga di dati di massa. Questa volta la vittima è il sito di e-commerce  Zappos.com di Amazon. Sono 24 milioni gli account  compromessi del sito di scarpe fashion online, comprato un anno fa da Amazon per 928 milioni di dollari. La fuga di dati è stata annunciata dallo Chief executive, Tony Hsieh, in un tweet, dopodiché il sito ha chiuso il traffico internazionale e temporaneamente le telefonate (preferendo comunicare con i clienti via email).

Il cyber-crime avrebbe guadagnato l’accesso alla rete aziendale attraverso uno dei server ubicato in Kentucky. Sono state resettate le password degli utenti, ed gli utenti di Zappos sono stati invitati a creare una nuova prima possibile e a cambiare i  log-in su siti di terze parti in cui usano password simili.

Fra i dettagli rubati sono i seguenti dati: i nomi dei clienti, gli indirizzi email, i numeri telefonici, shipping and billinggli indirizzi di fatturazione e  le ultime quattro cifre della loro card number. Invece non sono stati colpiti i database delle carte di credito ed altri dati di pagamento.

Zappos è il primo negozio online vittima di un cyber attacco su larga scala nel 2012. L’anno scorso Sony è stata vittima di un attacco e la fuga di dati fu di massa: oltre 70 milioni di dati compromessi.

Cyber attacco contro Zappos.com
Cyber attacco contro Zappos.com
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore