Acer Aspire iDea 500

PCWorkspace

Un personal computer progettato per l’intrattenimento domestico, facile da
usare e davvero versatile

Questo nuovo modello della linea Aspire pensata per il salotto di casa, non solo assomiglia ai comuni lettori da tavolo, ma si è dimostrato semplice da usare e alla portata dei meno esperti. L’aspetto, le dimensioni compatte e le finiture in materiale plastico lucido si fanno notare, a tal punto che l’iDea 500 non sembra neppure un Pc. Sul frontale troneggiano, infatti, i pulsanti dedicati alla registrazione e alla riproduzione di film e, poco sotto, il luminoso display riporta le informazioni principali. Grazie all’integrazione di questa unità con il sistema Microsoft Media Center, ogni funzione è pilotabile direttamente dal telecomando, dall’accensione, alla programmazione, alla navigazione tra i menu e i file immagazzinati, sino allo spegnimento. Per i più smaliziati, che intendono usare questa unità anche come vero e proprio Pc multimediale, è comunque presente una compatta e leggera tastiera con pulsanti di accesso rapido e touchpad incorporato. Il ricevitore del telecomando e della tastiera è direttamente integrato nel corpo principale di Aspire iDea 500 e non è di tipo esterno come per la maggior parte delle soluzioni viste in precedenza. Appena attiva, l’unità segnala le principali informazioni tramite l’apposito display interno finché non interviene l’interfaccia di Windows. Se il Pc è completamente spento, questa procedura richiede circa un minuto, mentre se viene riattivata dopo un periodo di standby, sono richiesti pochissimi secondi. Questo grazie all’adozione della recente piattaforma Intel Viiv, appositamente concepita per sistemi di questo tipo e dotata di Quick Resume, capace di ridurre al minimo i tempi richiesti per il passaggio dallo stato ?spento? o Sleep State, a quello operativo. Per poter sfruttare i vantaggi di questa tecnologia Acer ha integrato una piattaforma che fa uso di componenti ?Mobile?, normalmente adottati su sistemi portatili. Il processore è un Core Duo T2300, con frequenza di 1,66 GHz e cache integrata di 2 Mbyte e condivisa tra i due nuclei. La board è stata realizzata ad hoc per accogliere componenti fuori standard, almeno rispetto a una comune piattaforma desktop. Il chipset Intel 945GM incorpora la sezione video che sfrutta memoria condivisa e offre prestazioni adeguate per quanto riguarda la visualizzazione di film e foto, ma è insufficiente per eseguire applicativi e giochi 3d. La memoria, per un totale di 1 Gbyte è costituita da due moduli di tipo Sdram Ddr2 Pc-5300. Decisamente pregevole la presenza di due sintonizzatori ibridi (Dvb-T e analogico) Conexant MPC718, che consentono la registrazione multipla di programmi e la visione di un canale mentre è attiva una seconda cattura Tv. Per chi deve acquisire da sorgenti video esterne, Aspire iDea 500 mette a disposizione sul lato frontale un ingresso S-Video, uno composito, oltre a una porta Firewire per telecamere Dv e due Usb, per fotocamere digitali. Nel caso volessimo accedere direttamente al contenuto di flash memory è disponibile il lettore 7 in 1. Come nei tradizionali componenti da home cinema (amplificatori, registratori) l’uscita cuffie e l’ingresso microfonico sono in formato jack da 1/4?. Sul lato posteriore sono allineate due Scart (una per l ‘ ingresso e una multipla ingresso/uscita), oltre a un connettore Dvi, Component e Hdmi, per facilitare la connessione di monitor e videoproiettori. Ottima la dotazione di uscite audio, con connettori di tipo S/Pdif ottico e coassiale oltre alle otto uscite discrete in formato Rca per l’output a 7.1 canali da indirizzare a decoder Dolby Digital. Un’ultima nota riguarda la rumorosità, decisamente contenuta durante l’esecuzione di un film o l’utilizzo comune (appena 23 dBA), mentre, se posto sotto stress continuo, le ventole integrate producono un rumore sicuramente maggiore, raggiungendo una soglia di 28 dBA. Votazione: 88

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore