Acer CR-6530

LaptopMobility

Acer presenta la propria linea di fotocamere digitali, semplici da usare e capaci di catturare immagini di buona qualità.

Questa fotocamera fa parte della nuova serie, recentemente presentata da Acer e destinata a un target domestico, caratterizzata da una notevole facilità d’uso e da un’elevata qualità complessiva. La CR-6530 si dimostra subito molto maneggevole, grazie alle dimensioni ridotte (appena 94x63x36 mm) e il peso di 210 grammi e al contempo molto elegante, con lo chassis nero e i profili cromati. Questo modello è il più evoluto della famiglia e si distingue per la presenza di un sensore Ccd da 6 Mpixel da 1/1,8″. Le fotografie possono dunque essere registrate con una risoluzione massima di 2.816×2.112 pixel e con risoluzioni inferiori, rispettivamente di 2.272×1.704, 1.600×1.200 e 640×480 pixel. La disponibilità di diverse risoluzioni di ripresa rende la CR-6530 particolarmente flessibile, sia per chi desidera immortalare soggetti che poi dovranno essere stampati in piccolo/medio formato, sia per chi vuole realizzare immagini ideali per il Web. Questo modello mette inoltre a disposizione la possibilità di effettuare il salvataggio con differenti livelli di compressione Jpeg (Fine, Standard, Economica) ed è anche possibile memorizzare le foto in formato Tiff. Per quanto riguarda i filmati, è possibile registrare sequenze complete di audio in formato M-Jpeg 320×240 pixel a 15 fotogrammi al secondo, anche se la qualità complessiva si è dimostrata piuttosto scarsa. Osservando la CR-6530 non si può non accorgersi della ragguardevole dimensione del display integrato, che è di ben 2,5″ con una risoluzione di 882×228 pixel (per un totale di 201,906 pixel visualizzati). La qualità del display è buona e la luminosità generale permette di utilizzarlo in qualsiasi ambiente, sia in interno che in esterni. La modalità di preview, soprattutto utilizzando lo zoom digitale, è però mediocre, mentre il playback delle foto è invece di ottima qualità. Per risparmiare le batterie, o per chi preferisce utilizzare la fotocamera come una “normale” macchina a pellicola, è presente il tradizionale mirino ottico, pratico da usare anche se poco preciso e con un notevole effetto di deformazione delle immagini. Le ottiche presenti offrono uno zoom 3x (quello digitale è 4,4x), con una focale F2.8 – F4.7. La prontezza delle ottiche è molto buona, il tempo di escursione dello zoom e quello di messa a fuoco sono particolarmente ridotti e consentono di operare rapidamente anche nel caso di foto a soggetti in rapido movimento. Oltre alla modalità automatica, è possibile impostare manualmente i tempi di esposizione (da 8 a 1/1.500 secondi), la sensibilità iso (50, 100 e 200) e il bilanciamento del bianco. Sono inoltre disponibili modalità di ripresa programmate per fotografare soggetti in movimento, per effettuare ritratti e pose notturne. Molto interessante la possibilità di catturare foto in sequenza rapida e quella di applicare l’effetto Seppia e monocromatico. Durante le prove abbiamo apprezzato la facilità d’uso e la disponibilità di menu in lingua italiana, anche se le ridotte dimensioni dello chassis e di alcuni tasti non agevolano l’utilizzo di alcune funzioni. Molto interessante inoltre, la presenza di serie delle batterie ricaricabili agli ioni di litio da 1.000 mAh e il relativo caricatore da collegare direttamente alla fotocamera, nonché della memoria SD da 64 Mbyte. La macchina si collega al Pc tramite la porta Usb 1.1 ed è disponibile anche l’uscita Tv. Il prezzo è molto competitivo e può sicuramente attrarre una notevole fascia di pubblico, soprattutto chi desidera un prodotto semplice e affidabile, capace di catturare foto di qualità e ricco di funzioni. La garanzia, infine, è di due anni con modalità return to base

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore