Acer F-20"

LaptopMobility

Uno schermo in formato Wide Screen, con un’alta risoluzione e sintonizzatore Tv incorporato

La linea di prodotti Acer Ferrari si arricchisce di un nuovo componente, caratterizzato dal tipico design a cui ormai siamo abituati. Il rosso intenso, proprio delle autovetture sportive della casa di Maranello, si alterna infatti a materiale acrilico nero lucido, in uno chassis particolarmente studiato nelle forme, sicuramente diverso dalla maggior parte dei display sinora provati. Il piedistallo arcuato è realizzato in metallo, molto robusto e solido, e consente di inclinare il monitor senza difficoltà. Allo stesso tempo è risultato sufficientemente stabile da assorbire urti ed eventuali scossoni del piano d’appoggio. Oltre al lato estetico, di sicuro richiamo per gli appassionati della scuderia del cavallino rampante, F-20″ è un monitor dalle ottime caratteristiche generali e pensato come monitor per l’intrattenimento domestico, grazie all’ampia diagonale da 20″, ma utilizzabile con profitto anche in ufficio, per l’impaginazione e l’elaborazione grafica. Il formato panoramico consente infatti di visualizzare comodamente ampie schermate, fino a una risoluzione di 1.680×1.050 pixel, e di utilizzare programmi di Dtp, ritocco di immagini, come anche database e fogli di calcolo, in modo più facile. La matrice Tft con tencologia Super Ips ha un dot pitch di 0,294 mm, sufficiente per l’esecuzione di applicativi di grafica vettoriale e disegno 2d/3d con un buon livello di dettaglio e particolari geometrici chiari e ben visibili. L’angolo di visualizzazione di 160° è discreto e, pur non essendo tra i più ampi oggi disponibili, permette una visione corretta a una piccola platea di spettatori. La luminosità tipica è di 300 Cd/m2 mentre il contrasto è di 800:1. Il passaggio tra sfumature di colore grigio (Gray To Gray) richiede un tempo di 8 ms, più che sufficiente per utilizzare questo monitor per la visualizzazione di film e videogiochi. Infatti, grazie alle grandi dimensioni del display e al sintonizzatore Tv integrato, F-20″ risulta particolarmente indicato per sostituire sia il vecchio monitor del Pc, sia il tradizionale apparecchio Tv a tubo catodico. Tra i pregi di questo modello sono infatti da annoverare il ricevitore Tv analogico (con televideo), gestibile tramite i pulsanti posti sul lato inferiore dello schermo o attraverso il telecomando in dotazione e i diversi ingressi video. Per poter sfruttare questo monitor, oltre all’ingresso Dvi, sono disponibili un connettore video composito, S-Video, uno Scart e un ingresso audio stereo Rca, per visualizzare immagini dal videoregistratore, dalla telecamera o dalle console in formato Pal analogico. Particolarmente buona anche la sezione audio, che comprende due diffusori posizionati sul lato frontale in basso e un piccolo subwoofer sul lato posteriore, capace di arricchire i suoni riprodotti di frequenza più bassa, normalmente assenti sui monitor con audio integrato. La potenza è infatti di 5 W per canale. Durante l’utilizzo abbiamo apprezzare la buona qualità generale del F- 20″, si usandolo come monitor che come Tv. Il sistema di controllo remoto è piccolo e facile da impugnare ma la gestione del menu Osd e dei diversi comandi non è proprio agevole, a causa della disposizione dei tasti di spostamento e di quelli per entrare/uscire dai menu. Inoltre la posizione arretrata, lungo il lato inferiore, del ricevitore a infrarossi rende difficile la comunicazione con il telecomando, soprattutto se lo schermo è posizionato più in basso rispetto all’osservatore. I canali sintonizzati durante le prove sono stati 32, quasi tutti di ottima qualità, molto fluidi e nitidi. Una volta collegato al Pc F-20″ da il meglio di sé, con sfumature costanti e colori intensi, ideali per godersi un film in Dvd e per giocare. Anche la velocità di aggiornamento dello schermo è risultata più che soddisfacente, priva di scatti o artefatti dovuti allo scorrimento troppo veloce dei soggetti sulla scena. Votazione: 88

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore