Acronis True Image 11 Home

Management

La nuova versione del software per il backup  consente di provare nuovi programmi e visitare siti Web senza rischi per la sicurezza del sistema

Acronis ha reso disponibile in lingua italiana la suite True Image 11 Home per la copia dei file del PC, il backup e la sicurezza dei dati.

Le procedure di installazione non riservano nessun tipo di sorpresa e generalmente non sarà richiesto nemmeno il riavvio della macchina. Quindi, se servisse, si potrebbe partire subito con il primo backup.

trueimage110.png

Una delle novità più importanti però è la funzione Try&Decide. In pratica con questo strumento è possibile predisporre uno spazio su disco in cui provare l’installazione dei nuovi programmi, o l’apertura di file e delle e-mail sospette.

Come funziona Try&Decide

Il primo passaggio per poter utilizzare Try&Decide prevede la creazione di una partizione di sicurezza (Secure Zone).

trueimage113.png

E’ possibile quindi impostare una zona protetta in uno dei dischi fissi interni (anche nel medesimo hard disk che ospita documenti e sistema operativo normalmente utilizzati) – eventualmente accessibile solo tramite password – da utilizzare per effettuare le prove, quando non si è sicuri di quanto si sta installando. Il sistema richiede il riavvio per allocare lo spazio richiesto e da quel momento in poi basta fare doppio clic sull’icona Try&Decide, affinché le modifiche apportate alla configurazione del sistema vengano compiute solo in modalità virtuale. Concluse le operazioni sarà l’utente a decidere se applicare le modifiche al sistema reale, scartarle, o eventualmente continuare con altre prove. Try&Decide è facile e comodo da usare. Si pensi, per esempio, a tutte le volte che si è indecisi su quale software di protezione antivirus utilizzare: si vorrebbe provare un’alternativa, ma si sa benissimo che due software di protezione di questo tipo non possono convivere e così si rinuncia a sperimentare nuove soluzioni.

trueimage112.png

Nella versione 11 di True Image sono inoltre presenti altre novità: ora questo software integra gli strumenti di base per la pulizia del sistema, l’eliminazione dei file non necessari e la cancellazione dei dischi rigidi (infatti Drive Cleanser è integrato, mentre precedentemente faceva parte solo della Privacy Expert Suite); inoltre è possibile forzare l’immagine anche dei settori disco che eventualmente risultassero danneggiati e si possono persino escludere file e directory specifici al momento della creazione dell’immagine. Una volta scelta la directory di salvataggio dell’immagine del disco, sarà possibile intervenire ancora modificando i singoli file salvati.

E’ possibile scegliere tra diverse tipologie di backup: completo, incrementale e differenziale; oppure decidere la copia solo di determinati formati di file come quelli della posta elettronica di Outlook, o le impostazioni delle applicazioni personali, o determinate e discrezionali cartelle di file secondo la propria scelta.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore