Addio al copia-incolla fra i banchi di scuola

Workspace

Dal Giappone arriva un programma in grado di mettere fine al copia-incolla da Internet nei temi e nei compiti scolastici

In questi anni abbiamo saputo di studenti che copiavano intere pagine di Wikipedia, ma il copia-incolla avrà vita breve nelle scuole di tutto il mondo.

Dal Giappone arriva un programma in grado di mettere fine al copia-incolla da Internet nei temi e nei compiti scolastici. Si tratta di un software che scopre il “copione” di turno, lo studente sfaticato che si limitava al Cut and paste o Control C – Control V, appunto il copia-incolla. Scaricare i compiti, le versioni già tradotte

e i temi pre-fatti da Internet, ha i tempi contati: il software analizza gli scritti degli studenti parola per parola e, attraverso un traduttore automatico, riconosce i testi affini su un databas e. Il professore Kazunari Sugimitsu, insegnante di ingegneria e direttore del centro ricerche del Kanazawa Institute of Technology ,

è l’autore del software. Agli studenti non resta che tornare a studiare “come una volta”, usando Internet come una “enorme biblioteca online” senza scopiazzare tutto passo a passo, oppure diventare hacker, per studiare le contromosse per batter il software anti copia-incolla. Certo, il software non debellerà chi copia i compiti in classe con i metodi tradizionali: i docenti dovranno vigilare come sempre.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore