Adobe abbandona Flash su iPhone e iPad

ManagementMarketingNetwork

Adobe Flash sbatte la porta a Apple. Invece sbarcherà su Blackberry, WebOs, Android e i Tablet (Windows e Android) nel secondo semestre

Cs5 non avrà un seguito: Adobe si è stancata dei botta-e-risposta con Apple che non ne vuole sapere di portare Flash su iPhone e iPad. Su iPad Apple ha preferito Html 5, rendendo il Tablet “limitato” in quanto non potrà visionare video in Flash (presenti su YouTube e sui principali siti Web del mondo). Adobe getta la spugna e abbandona i piani di sviluppo di Flash per iPhone e iPad. Lo ha detto Mike Chambers, il manager di Adobe Integrated Runtime (AIR).

Adobe Flash sbarcherà su Blackberry, WebOs, Android e i Tablet (Windows e Android) nel secondo semestre.

Come indica ufficialmente Adobe: “ Continuiamo a fornire la possibilità di utilizzare iPhone e iPad come piattaforme target attaverso Flash CS5. Ma non stiamo pianificando ulteriori investimenti in questa possibilità”. Ma Apple potrebbe rimuovere da app Store quel centinaio di Web apps già creati con Flash CS5.

Con Apple, il dado è tratto. Apple accusa Adobe di creare software “chiusi e proprietari” (dejà vu? Anche il mondo open source accusa Apple di questi misfatti… Anzi Adobe negli ultimi anni ha avuto più attenzione di Apple per il mondo Open source). Adobe ha però fatto capire che potrebbe mettere fine alla storica “amicizia” con Apple, ricorrendo anche alle vie giudiziarie per difendere Flash.

Adobe Flash
Adobe Flash
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore