Adobe annuncia Policy Server: maggior controllo sui documenti

Management

Un nuovo software che aumenta le possibilità di controllo degli accessi
a informazioni business critical per l’intero ciclo di vita del
documento.

Adobe ha annunciato il nuovo software per il controllo dei documenti nell’impresa che consente ad aziende e pubblica amministrazione di applicare ai documenti elettronici riservatezza permanente, privacy e responsabilità sia all’interno che all’esterno del firewall. Con Adobe Policy Server le imprese possono gestire efficacemente politiche documentali mediante potenti funzionalità per controllarne l’autenticazione, revisione, scadenza e revoca. Questa nuova tecnologia che amplia i document services è l’aggiunta più recente all’Intelligent Document Platform di Adobe per generare, collaborare, elaborare e proteggere i documenti intelligenti in ambito aziendale. Adobe Policy Server fornisce un nuovo livello di controllo sui documenti dell’impresa che consente alle organizzazioni di proteggere la proprietà intellettuale e le aiuta ad essere conformi con le normative per proteggere più efficacemente le informazioni aziendali e personali; riduce i costi legati alla comunicazione perché limita la necessità di inviare, mediante consegna fisica, le informazioni confidenziali su carta. Adobe Policy Server, inoltre, offre una soluzione più sicura e facile da usare che si integra con gli investimenti IT effettuati dall’impresa in document e user management, contribuendo così a ridurre il total cost of ownership. Il software mette a disposizione di chi crea i documenti e degli amministratori IT gli strumenti per controllare in modo dinamico chi può visualizzare un documento PDF e stabilire se il destinatario può modificare, copiare, stampare o inoltrare il documento. I permessi, inoltre, possono essere modificati anche quando il documento è stato distribuito. Adobe Policy Server è in grado di garantire che solo i destinatari designati riusciranno ad aprire un documento protetto sia all’interno che all’esterno del firewall. È possibile stabilire una data di scadenza per i documenti o, se necessario, revocarli immediatamente indipendentemente dal numero di copie distribuite. Con oltre mezzo miliardo di copie distribuite gratuitamente ad oggi di Adobe Reader, Adobe Policy Server sfrutta la diffusione del Reader e le potenti caratteristiche del PDF per garantire una distribuzione sicura dei documenti aziendali. Il software rappresenta una soluzione sicura e facile da usare che si integra con i sistemi esistenti di autenticazione, policy, content e document management dell’impresa oltre che con directory user management quali LDAP, ActiveDirectory e directory email. Le prime installazioni pilota di Adobe Policy Server inizieranno nel corso dell’estate 2004. Il prodotto sarà disponibile entro la fine dell’anno con le linee prodotti desktop e server Adobe per automatizzare i processi documentali nelle imprese e enti pubblici del mondo. I prezzi saranno annunciati al momento della disponibilità, verso la fine del 2004.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore