Adobe introduce la stampa 3D su Photoshop CC

ManagementMarketing
Adobe porta la stampa 3D su Photoshop CC
0 1 Non ci sono commenti

Gli abbonati a Creative Cloud hanno a disposizione un’ampia gamma di opzioni, a partire dal supporto alla stampa 3D ed altre novità per InDesign e Illustrator

Il 2014 si conferma l’anno del 3D printing con l’introduzione su Photoshop CC. Gli abbonati a Creative Cloud hanno a disposizione un’ampia gamma di opzioni, a partire dal supporto alla stampa 3D ed altre novità per InDesign e Illustrator. Anche Adobe si tuffa nel mercato della stampa 3D, man mano che si irrobustisce il marketplace di modelli in downloade, rendendo il 3D printing alla portata degli utenti consumer. Il ruolo di Adobe consiste nel fornire gli strumenti per aiutare a generare contenuti full-color, convertendo modelli in file STL, OBJ, 3DS, Collada e KMZ.

Adesso anche Windows 8.1 ha il supporto nativo del 3D printing, ed ha rilasciato 3D API in Windows 8.1. I tool 3D di Photoshop servono a migliorare gli esistenti modelli 3D, ma non per crearne di nuovi. Il potenziale valore aggiunto di Adobe risiede nel workflow: crea un modello stampabile in automatico. Quando lo inviate alla stampante 3D, Photoshop troverà i bug, come pareti troppo sottili da essere stampate ed in automatico può generare le strutture necessarie al supporto. Grazie a partnership con Shapeways, MakerBot, 3D Systems e Zcorp, Photoshop include profili per output selezionati di dispositivi, e permette di applicarli, e di offrire un’anteprima dei materiali utilizzabili. I modelli saranno condivisibili su Behance usando Sketchfab. Tuttavia ancora non funziona con Windows 8.1 3D print API. Adobe afferma che fornirà una Action per creare Lithophanes.

Adobe porta la stampa 3D su Photoshop CC
Adobe porta la stampa 3D su Photoshop CC

Il 3D printing non è l’unica novità annunciata da Adobe. Le altre novità introdotte riguardano InDesign e Illustrator. Una delle più interessanti si chiama Perspective Warp, e permette di fatto di cambiare la prospettiva di un’immagine, giocando sulle curve degli angoli. La funzionalità sembra ottimizzata soprattutto in fase di composizione.

Ma soprattutto Photoshop supporta i file linkati e l’object placement, fondamentali in InDesign ed Illustrator, oltre a Linked Smart Objects. Mercury Graphics Engine e OpenCL miglioreranno le prestazioni. Illustrator permetterà di cambiare un arco attraverso percorsi di trascinamento.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore