Adobe Photoshop Elements 6

Management

Il programma di Adobe dedicato agli appassionati del fotoritocco si presenta con un’interfaccia rinnovata e tanti strumenti che lo avvicinano ancora di più a Photoshop CS, il software di riferimento per il mondo professionale

Photoshop Elements, già dalla versione 4, non è più semplicemente l’edizione “lite” di Photoshop, ma un programma pensato per le esigenze specifiche degli utenti appassionati di fotoritocco che non sono disposti a spendere cifre importanti (la versione CS costa 1.078,80 euro) per strumenti e caratteristiche che non utilizzeranno.

Terminate le semplici procedure di installazione di Photoshop Elements 6

avvio.jpg

balza subito agli occhi l’interfaccia rinnovata. Una schermata Benvenuto

benvenuto.jpg

offre la panoramica completa delle funzioni, con in evidenza 4 pulsanti per accedere ai relativi task: Organizza, Modifica, Crea, Condividi. Da questa stessa finestra è possibile impostare la modalità per l’accesso al programma ai successivi avvii, tramite l’Editor o l’Organizer delle foto; quest’ultimo è uno strumento di organizzazione e visualizzazione degli scatti fotografici che avvicina l’utente ad alcuni degli strumenti tipici di Lightroom. Lo spazio di lavoro è suddiviso in tre zone principali: al centro c’è l’area di lavoro che serve per la visualizzazione e l’elaborazione degli scatti; sulla destra sono visibili i 4 task principali e nell’area superiore restano in primo piano i menu e gli strumenti di gestione. Il colore dello sfondo è grigio scuro e il colore dei caratteri delle voci di menu è bianco. Non sono scelte casuali o dettate solo dal gusto estetico. Il grigio, infatti, serve a esaltare la tonalità colore e il contrasto degli scatti per una più accurata regolazione dei parametri di correzione.

Area di lavoro

Se aprite il programma in modalità Organizza, a destra – con un clic sulle schede colorate – potete iniziare a lavorare a uno dei 4 task (Organizza, Correggi, Crea e Condividi).

organizzazioneetag.png

Sulla lavagna di visualizzazione è possibile visualizzare e gestire un numero di foto a piacere

organizer.png

basta agire sull’apposito cursore dopo aver scelto l’Album da cui attingere i contenuti, così come è facile assegnare Tag a ogni singolo scatto tramite drag&drop. L’Help è sempre in primo piano (rappresentato dall’icona della lampadina) e quindi prima di utilizzare qualsiasi strumento si può visualizzare il suggerimento relativo, senza aprire altre finestre. Da qui è possibile accedere agli altri task di lavoro.

Creare e condividere

Tramite la voce Crea si può generare velocemente un Album fotografico, con ampia scelta di progetti pre-confezionati e stili grafici predefiniti, ma anche collage, gallerie on-line o presentazioni, così come è possibile ordinare delle stampe on-line (la funzione però nella versione da noi provata non era localizzata in italiano), creare biglietti di auguri, custodie CD e DVD, minialbum e Video CD con menu di navigazione. Selezionando invece il task Condividi

condividi.png

si potranno preparare le proprie foto come allegati e-mail, creare CD e DVD di backup ma anche ottimizzare gli scatti per l’invio con il cellulare o la condivisione con Kodak EasyShare. Tutte le procedure sono guidate e, a seconda del metodo scelto, sarà possibile importare i contatti direttamente dall’agenda del client di posta elettronica (sono supportati file vCard, e i client Outlook o Outlook Express)

Fotoritocco

Nell’Editor (la sezione vera e propria di fotoritocco di Photoshop Elements 6) ci sono le novità più significative. In fase di correzione l’area a destra visualizza tre linguette colorate Modifica, Crea e Condividi (le ultime due voci richiamano i menu già considerati). Photoshop Elements 6 propone inoltre tre modalità di intervento: Correzione Rapida, Modifica Completa e Modifica Guidata. A seconda delle vostra scelta avrete a disposizione sul bordo del monitor, a sinistra, un certo numero di strumenti. Nel caso decidiate di scegliere la procedura Guidata – per esempio – sarete condotti passo a passo dalle semplici indicazioni testuali che vi porteranno a utilizzare lo strumento più adeguato per portare a termine l’operazione di correzione scelta e vi indicheranno come sfruttarlo. Al contrario, scegliendo la modalità Completa

strumenti_editorcomplessi.png

apprezzerete la possibilità di lavorare quasi come se utilizzaste Photoshop CS3 (il motore di elaborazione è infatti il medesimo).

Novità e miglioramenti

Per quanto riguarda l’organizzazione delle proprie collezioni fotografiche Photoshop Elements 6 offre ora un motore di navigazione più veloce e una migliore gestione degli album di grandi dimensioni.

Inoltre è possibile raccogliere le foto in un unico raccoglitore prima di realizzare un progetto specifico.

Per quanto riguarda il ritocco ora è decisamente più facile modificare con precisione solo specifiche aree di una foto, evidenziando con il pennello la selezione e adattandola poi con precisione tramite i dispositivi di scorrimento. Inoltre il pennello correttivo consente di visualizzare subito gli effetti delle modifiche apportate e di accettarle o rifiutarle dopo aver controllato il risultato.

La nuova funzione PhotoMerge

volti_photomerge.png

consente di selezionare le espressioni migliori degli individui, per esempio nelle foto di gruppo, e di fonderle insieme successivamente per realizzare lo scatto in cui tutti i protagonisti compaiono nel migliore dei modi.

Chi invece vuole divertirsi con i volti dei soggetti delle foto ora ha a disposizione uno strumento specifico per miscelare i tratti dei protagonisti delle foto (Fusione di facce).

Si rivolge invece a un pubblico certamente più esperto il supporto migliorato ai file di RAW di un ampio database di apparecchi fotografici. È possibile applicare una medesima sequenza di correzioni su più immagini allo stesso tempo e visualizzare le modifiche apportate in batch. Ricordiamo ancora che anche Elements consente l’utilizzo dei Livelli, anche se non in modo articolato e completo come la versione CS, che a fronte di un prezzo sensibilmente più elevato per il pubblico dei semplici appassionati offre strumenti specifici per i file in quadricromia e opzioni di controllo e gestione di stampa specifiche per l’utilizzo professionale e il DTP.

REQUISITI DI SISTEMA

CPU Processore di classe Intel Pentium 4, Pentium M o Intel Centrino a 1,3 GHz

Sistema operativo Windows Xp SP2 o Windows Vista

RAM 256 MB (ne consigliamo almeno 512, meglio 1 GB)

Spazio disco 1,5 GB

Altro Driver video con Microsoft DirectX 9

PREZZO

Adobe Photoshop Elements 6 99,60 euro (IVA inclusa)

Aggiornamento 81,60 euro (IVA inclusa)

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore