Adobe Reader bloccherà gli attacchi con una Sandbox

MarketingSicurezzaSoluzioni per la sicurezza

La sandbox di Adobe, per proteggere Reader e Acrobat, ha come modello Google Chrome Sandbox e Microsoft Office 2010 Protected Viewing Mode

Se gli attacchi al Pdf Viewer si moltiplicano, Adobe correrà ai ripari, regalando al suo Reader uno strato di protezione in più. Adobe adotterà la tecnologia del sandboxing, per isolare il codice da altre parti del computer. Adobe sta introducendo un “Protected Mode” in arrivo con la prossima versione di Adobe Reader per Windows: sarà pronta entro fine anno, lo ha promesso Brad Arkin, direttore del product security and privacy presso Adobe.

La funzionalità sarà abilitata di default e verrà inclusa nei plug-ins Adobe Reader per i princiapali browser. Adobe Reader e Acrobat sono applicazioni (per leggere e creare Pdf) molto popolari, dunque sono diventate obiettivo dei virus writer. Secondo F-Secure, Acrobat/Reader è stata l’applicazione più nel mirino del cyber-crime nel 2009.

La sandbox di Adobe guarda come modello a Google Chrome sandbox e a Microsoft Office 2010 Protected Viewing Mode. All’inizio bloccherà le operazioni di scrittura. Dopo le iterazioni bloccherà le attività di sola lettura, come accedere a informazioni sensibili.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore