Adobe rinforza il suo lettore di eBook

LaptopMobility

Adobe ha lanciato una nuova e più sicura versione del suo controverso lettore di eBook per il mercato europeo

Questa volta la società afferma di aver rinforzato le tecniche di cifratura, che nella versione precedente erano state forzate dal programmatore russo Dmitri Sklyarov, che per questo è sotto processo negli Stati Uniti. Il lettore di eBook viene usato per visualizzare libri elettronici protetti dalla copia attraverso la crittografia, in modo che il testo possa essere letto solo da chi lo ha regolarmente acquistato e non possa essere duplicato. Sklyarov invece aveva sviluppato, per conto della società in cui lavorava, un lettore di eBook in grado di superare le protezioni dei documenti; questo ha provocato la sua incriminazione e il suo arresto per violazione della legge americana sul Digital Millennium Copyright Act, sebbene il software sia stato sviluppato in Russia, fuori dal territorio americano. Questa estensione della giurisdizione americana ha provocato scalpore e dibattiti legali ma, nonostante Adobe abbia ritirato le accuse per quanto riguarda la parte civile del reato, il governo americano sta tuttora premendo per una condanna. Adobe sostiene che la nuova versione di eBook Reader non può essere intaccata facilmente come la precedente. Sklyarov farà la sua prossima apparizione in tribunale in novembre e, se condannato, rischia fino a cinque anni di carcere e una multa di circa 500.000 dollari.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore